22 Agosto 2017 - Aggiornato alle 14:54
CRONACA
Napoli: Commercio di cuccioli dall'estero, sequestrati beni e disponibilità finanziarie per 9 milioni di euro
27 Marzo 2017 15:04 — Un'articolata rete di società hanno omesso il pagamento delle imposte in Italia.

Questa mattina, nell'ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Aversa hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie per circa 9 milioni di euro, emesso dal G.l.P. del Tribunale di Napoli Nord nei confronti di amministratori e gestori di fatto di tre società con sede nelle province di Caserta e Napoli, nei cui confronti si procede per reati tributari riguardanti un'evasione fiscale commessa tra il 2011 e il 2016. Il provvedimento cautelare scaturisce da un'approfondita attività di indagine che ha permesso di appurare l'esistenza di un'articolata rete di società, intestate anche a consapevoli prestanome, volte a commercializzare cuccioli di razza provenienti da Stati esteri (essenzialmente Ungheria) e che, secondo l'ipotesi accusatoria, realizzano ingenti profitti attraverso l'omesso pagamento delle imposte in Italia.

Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi