24 Luglio 2017 - Aggiornato alle 00:51
SPORT
Sarri: Bravi ma ora fare un passo avanti
15 Aprile 2017 00:55 — L'allenatore: "Con l'Udinese c'è il rischio di essere stanchi di testa, ma non deve succedere. Zapata è un avversario molto pericoloso".

Questa sera al San Paolo sfida contro l'Udinese imbattuta da cinque giornate di campionato. In campo alle 20.45. Gli azzurri hanno vinto tre delle ultime quattro sfide contro l’Udinese in Serie A, una sola sconfitta. In conferenza stampa, Sarri ha sottolineato che la squadra sta facendo benissimo. "Non ci manca nulla" ha dichiarato l'allenatore azzurro, "ho preso una squadra che aveva fatto 64 punti, ora ne abbiamo 67 e mancano sette partite alla fine però ora si deve fare un ulteriore passo avanti. "Siamo arrivati ad un bivio, ad un punto in cui dobbiamo fare un passo in avanti per diventare vincenti, altrimenti si torna indietro. La crescita dev'essere generale, in campo ma anche fuori e mi riferisco allo staff e alla società. De Laurentiis ha fatto tanto in questi anni, ma certo non si può avere l'aspettativa che investa un miliardo all'anno. C'è un divario economico con le altre squadre, ma mi piace pensare che con il lavoro e l'organizzazione lo si possa colmare". La probabile formazione: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Anche se Sarri potrebbe confermare Strinic in difesa sulla sinistra dopo l'ottima prestazione contro la Lazio e a centrocampo Zielinski e Diawara potrebbero scalzare rispettivamente Allan e Jorginho.

Antonio Pianelli

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi