24 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 00:32
SALUTE
Salute: Tumore ovarico, 500 nuovi casi l'anno in Campania
19 Maggio 2017 10:06 — Torna Sguardi di energia, campagna di sensibilizzazione rivolta alle donne.

Aver cura di se stesse e della propria bellezza: perché per combattere il tumore ovarico, il più insidioso e meno conosciuto dei tumori femminili, c’è bisogno di tutta l’energia. Perché recuperare un rapporto positivo con l’immagine di sé aiuta ad affrontare meglio le terapie, perché l’attenzione al proprio corpo è parte integrante del percorso di cura che oggi, per il tumore ovarico, dopo 20 anni di assenza di novità importanti, può avvalersi di terapie innovative che migliorano il tempo libero da malattia e la qualità di vita delle pazienti. È questo l’invito rivolto a tutte le donne con tumore ovarico da ACTO onlus - Alleanza Contro il Tumore Ovarico, che in partnership con ZAO Organic Make-up, e il supporto di Roche promuove Sguardi d’energia che dopo due eventi nel 2016 uno al Pascale e l’altro alla Federico II torna a Napoli per l’edizione 2017, la campagna rivolta alle pazienti alle quali, a partire da settembre, saranno offerti programmi personalizzati di make-up ospitati nei principali Centri italiani specializzati nel trattamento del tumore ovarico. 107 Associazioni pazienti di 31 Paesi, sono impegnate in una forte azione globale per sensibilizzare l’opinione pubblica e le donne di ogni età nei confronti del carcinoma ovarico, subdolo e silente, il sesto tumore più diagnosticato tra le donne e quello con il più alto tasso di mortalità, 60-70%, che lo rende una delle prime 5 cause di morte per tumore tra le donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni. Si è celebrata nei giorni scorsi la 5a Giornata Mondiale contro il Tumore Ovarico, promossa e coordinata dal Comitato Internazionale – nel quale il nostro Paese è rappresentato da ACTO onlus - Alleanza contro il Tumore Ovarico – con l’obiettivo di dare voce a tutte le donne del mondo, far conoscere la malattia e favorire lo scambio di esperienze fra le pazienti di ogni nazione aderente. I dati della Campania: il tumore ovarico è una malattia silenziosa sino a quando non diviene letale. Nell'80 per cento dei casi si manifesta infatti quando è ormai in fase avanzata, tra il terzo e quarto stadio. Per incidenza e per mortalità è il sesto tumore a livello nazionale. I numeri dicono che in Italia ogni anno sono diagnosticati 5mila nuovi casi e a oggi sono circa 37mila le donne che combattono con la malattia. Solo in Campania, sono 3.800 le donne che convivono con il tumore ovarico e l'incidenza è di 500 nuovi casi, con una sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi che oscilla tra il 40 e il 50 per cento.

19 Maggio 2017 10:06 - Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2017 10:06
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi