14 Novembre 2019 - Aggiornato alle 16:50
SPORT
Napoli all'assalto, da Hernandez a Veretout, da Fornals a Ilicic
21 Maggio 2019 17:16 —

Napoli all’assalto. I partenopei stanno già pensando alla prossima stagione ed hanno un grande vantaggio rispetto alle avversarie; possono iniziare a programmare nel segno della continuità tecnica, con Carlo Ancelotti già confermato (la società azzurra farà scattare di rinnovo automatico) a differenza delle altre big impegnate a centrare gli obiettivi stagionali a 90’ dal termine della stagione oppure alla ricerca del nuovo allenatore. Il Napoli ha tutta l’intenzione di sfruttare questo vantaggio ed è già al lavoro. Andiamo a scoprire, ruolo per ruolo, tutti gli obiettivi della squadra partenopea. 
Portiere. Ospina dovrebbe essere riscattato ma c’è un grande punto interrogativo su questo, con il Napoli che punterà ad uno sconto dall’Arsenal. Karnezis, comunque, ha dimostrato di poter essere un ottimo vice alle spalle di Alex Meret. 
Difesa. La batteria dei centrali non dovrebbe essere modificata, con Luperto che avrà sempre più spazio. Vi saranno, invece, modifiche per quanto riguarda i terzini. Ghoulam confermatissimo, Malcuit dovrebbe restare, mentre Hysaj e Mario Rui sono destinati a lasciare Napoli. In questo senso il Napoli si sta muovendo alacremente ed ha già individuato i primi profili; per la corsia destra piace molto Di Lorenzo dell’Empoli, con i contatti tra le parti già iniziati. L’accelerata decisiva, però, vi sarà solo dopo la fine del campionato, con i toscani in lotta per la salvezza. Per la corsia mancina, invece, il profilo individuato è quello di Theo Hernandez, proprietà Real Madrid ma reduce da una stagione in prestito alla Real Sociedad. Il francese piace molto, ha spinta e rientra nei parametri del club azzurro. Emerge, tuttavia, un nuovo scenario che conduce a Bergamo; stando a quanto affermato da Europa Calcio, infatti, l’entourage di Castagne – laterale basso belga e compagno di nazionale di Mertens - si troverebbe nella città partenopea per trovare un accordo con il Napoli, per una trattativa da chiudere solo dopo la fine del campionato. 
Centrocampo. Jordan Veretout è il primo nome per rinforzare la mediana; il regista della Fiorentina ha già un accordo con il club azzurro e, a campionato chiuso, si punterà a chiudere con la società gigliata. Veretout, però, non sarà l’unico rinforzo; molto vicino, infatti, è Augustyn Almendra, centrocampista classe 2000 del Boca Juniors e protagonista nel prossimo Mondiale Under 20 che si disputerà in Polonia. La società azzurra punta a chiudere nelle prossime ore per anticipare la concorrenza ed evitare l’aumento del valore del cartellino. Resta sullo sfondo, però, anche Pablo Fornals, jolly del Villarreal in grado di giocare in ogni zona del centrocampo. In lista di uscita, invece, Diawara è al passo d’addio, mentre Allan andrà via solo per un’offerta irrinunciabile. Nelle ultime ore, in entrata, è spuntato il nome anche di Bourigeaud, 25enne del Rennes fresco vincitore della Coppa di Francia, mentre l’idea suggestiva è legata a Daniele De Rossi, 35anni della Roma. Ipotesi, però, remota perché il centrocampista giallorosso non è intenzionato a vestire altre maglie in Italia all’infuori di quella del club di Pallotta. In caso contrario, con i suoi 35 anni, sarebbe un grande innesto di esperienza e leadership in un gruppo un po’ carente da questo punto. 
Attacco. Mertens è vicino al rinnovo, Milik anche ed Insigne è stato dichiarato incedibile. Si ripartirà, quindi, da questi tre nomi, oltre a Younes, mentre Adam Ounas dovrebbe andare via. Il punto interrogativo resta, invece, su Simone Verdi, con Ancelotti chiamato a dare parere definitivo sul ragazzo. In chiave entrate, Lozano resta un obiettivo ma dovrebbe essere Josip Ilicic il primo acquisto degli azzurri. Lo sloveno, calciatore di gran talento ma discontinuo e spesso infortunato, ha trovato l’accordo con la società azzurra sulla base di un triennale – con opzione per il quarto anno – a 2,2 milioni di euro a stagione. È un calciatore eclettico lo sloveno, in grado di giocare in ogni zona del fronte offensivo e piace molto ad Ancelotti per la sua duttilità. Resta da convincere l’Atalanta che chiede 20 milioni di euro; il Napoli è fermo a 12 ma potrebbe inserire Ounas nella trattativa, contropartita gradita alla Dea. Potrebbe arrivare anche una prima punta, ma la rosa dei nomi è varia; si punta al gran ritorno di Edinson Cavani, ma non è da escludere Mauro Icardi, nonostante le smentite di rito presidenziali. A Re Carlo piacciono molto sia l’uruguaiano che l’argentino e ADL vuole accontentare il suo tecnico. Occhio, però, all’operazione nostalgia; stiamo parlando di Fabio Quagliarella, capocannoniere del campionato già a Napoli nella stagione 2009/2010, per il sogno di una vita interrotto per una fasulla storia di stalking. Ora il Presidente vorrebbe rendere giustizia al campione di Castellammare di Stabia, legato fino al 2020 alla Sampdoria ma pronto a correre a piedi a Napoli a 36 anni suonati.  

Giovanni Spinazzola 

21 Maggio 2019 17:16 - Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2019 17:16
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi