11 Dicembre 2019 - Aggiornato alle 23:59
CULTURA&SPETTACOLO
Napoli: Parte il progetto "La casa di Vetro"a Forcella
10 Novembre 2019 19:54 — Ieri l’inaugurazione, all’interno dell’ex Vetreria di Forcella riqualificata da L’Altra Napoli Onlus, della biblioteca i cui libri e arredi sono stati donati da Feltrinelli.

Gruppo Feltrinelli e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli contribuiscono al progetto di riqualificazione urbana e sociale “La Casa di Vetro”, realizzato da L’Altra Napoli Onlus a replica del modello virtuoso già concretizzato nel rione Santià e che ora interessa l’ex Vetreria in via delle Zite. Un luogo abbandonato da oltre 20 anni recentemente ristrutturato per divenire uno spazio di aggregazione per i giovani del rione Forcella, un presidio di giochi educativi e libri per bambini e ragazzi da 0 a 13 anni nel quartiere a più alto tasso di dispersione scolastica d’Europa.

All’interno dei 360 metri quadrati che sono stati inaugurati ieri, anche uno spazio destinato alla biblioteca, i cui arredi sono stati donati da Librerie Feltrinelli, così come i libri che andranno ad arricchirne gli scaffali. Gli editori che hanno contribuito, omaggiando la biblioteca dei loro libri, sono: Giangiacomo Feltrinelli Editore, Einaudi Ragazzi, Mondadori, Settenove, Notes, Fandango, Margherita, ALI, Officina, EDT, Giunti, Motta, Dami, Bompiani, Ippocampo, De Agostini, Lapis, Baldini, Castoro, Sonda, Brioschi, Kalandraka, Nave di Teseo, SEM, Solferino, Tiwi Minibombo, Tunuè, Sironi, Manni, Donzelli Ape, Nord Sud, Magazzini Salani, Salani e Coccinella.

Librerie Feltrinelli, inoltre, curerà la formazione del personale dell’Associazione Velardi con l’obiettivo di far acquisire le competenze necessarie per la gestione dello spazio, degli eventi e dell’animazione della Casa di Vetro, oltre ad animarlo proponendo incontri con autori e autrici.

La Casa di Vetro nasce con l’obiettivo di diventare un simbolo del riscatto dell’intero quartiere, dove saranno disponibili, oltre alla biblioteca, anche una sala polifunzionale per bambini e famiglie, un centro di aggregazione, un doposcuola, un polo di educazione musicale e per attività ricreative.

10 Novembre 2019 19:54 - Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2019 19:54
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi