27 Febbraio 2020 - Aggiornato alle 12:23
CRONACA
Napoli: L'odissea dei trasporti. Ferma ancora una volta la metropolitana collinare. Passeggeri sui binari per protesta
11 Dicembre 2019 16:57 —

"Dalle ore 14.30 circa la circolazione dei treni sulla linea 1 della Metropolitana è sospesa. Inizialmente c'è stato un guasto all'impianto  di Piscinola poi, per dare la possibilità ai tecnici, intervenuti tempestivamente, di ripristinare il guasto tra i binari e non interrompere la circolazione su tutta la linea, i dirigenti dalla sala operativa con l'intento di arrecare meno disagi possibili al pubblico, decidevano di limitare il servizio tra le fermate di Garibaldi e Colli Aminei, e sospenderlo invece tra quelle di Colli Aminei e Piscinola ma, quando è stato chiesto ai viaggiatori di scendere dal treno a Colli Aminei gli stessi si inoltravano inopinatamente sui binari, la stessa cosa facevano altre persone tra le fermate di Frullone  e Piscinola. A quel punto, per motivi di sicurezza, è diventato impossibile far circolare i treni a causa proprio della presenza di persone tra i binari, e bisognava attendere l'intervento delle forze dell'ordine per sgombrare la linea ferroviaria.

Ormai i viaggiatori sono esasperati per i continui disagi che subiscono ogni giorno, ma occupare i binari come segno di protesta non fa altro che peggiorare la situazione, i lavoratori  di ANM non hanno alcuna responsabilità per quanto accade, anzi è solo grazie a loro se ogni giorno esiste quel servizio, seppur scadente e, la verità va detta, a Napoli il trasporto offerto non è seconda al Giappone e neanche da capitale europea, ma è da terzo mondo e non bastano i prolungamenti dell’orario di servizio il sabato sera di linea 1 e della funicolare centrale per nascondere questa verità, e la responsabilità di questo disastro è solo della classe politica dai vari  governi centrali che si sono succeduti a quelli locali,  lo diciamo da tecnici e competenti dei trasporti." E' quanto dichiara il Vice Segretario Regionale OR.S.A Trasporti.   

11 Dicembre 2019 16:57 - Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2019 16:57
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi