26 Settembre 2020 - Aggiornato alle 06:41
CRONACA
Napoli: Castellammare, Carabiniere aggredito durante la movida. La denuncia di Borrelli: “Bisogna colpire quella parte della popolazione che ha mentalità delinquenziale"
01 Agosto 2020 13:11 —

Carabiniere aggredito a Castellammare mentre sedava una lite, Verdi-Europa Verde: “Bisogna colpire quella parte della popolazione che ha mentalità delinquenziale. Solidarietà alla vittima e all’Arma”

“Un carabiniere fuori servizio è intervenuto a Castellammare per sedare una rissa ed è stato brutalmente aggredito. Gli energumeni lo hanno preso a calci e pugni, colpendolo anche con caschi e con le sedie, e lo hanno mandato all’ospedale, riducendolo in gravi condizioni. Ormai, è chiaro, che c’è una parte della popolazione completamente assuefatta ad una mentalità delinquenziale spaventosa, escono di casa per far danni, e ne sono ben contenti. Un dramma sociale a cui va posto un freno. Solidarietà alla vittima, sperando che possa presto guarire e tornare alla sua vita di tutti i giorni, e piena vicinanza all’Arma”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi-Europa Verde.

“Piena Solidarietà al carabiniere ospite della città di Stabia che ieri sera è stato pestato a sangue in piena movida.Vergogna e indignazione verso coloro che sono gli addetti all'ordine e alla disciplina di una città ostaggio di comportamenti beceri e delinquenziali. Ci aspettiamo - ha sottolineato Marilena Schiano Lo Moriello, commissario dei Verdi-Europa Verde a Castellammare - pene severe per i colpevoli. Sindaco Gaetano Cimmino, la candidatura a città della cultura prevede anche questi requisiti? Se si allora la sua Città scalerà il vertice della classifica”.

01 Agosto 2020 13:11 - Ultimo aggiornamento: 01 Agosto 2020 13:11
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi