31 Ottobre 2020 - Aggiornato alle 16:51
SPORT
Casa Napoli: "Si tratta la cessione di Koulibaly" di Giovanni Spinazzola
04 Settembre 2020 11:01 —

E' il giorno della seconda amichevole pre campionato, quella contro il Teramo; sarà una gara per nulla indicativa, perché Gattuso dovrà fare a meno di ben 13 nazionali, in giro per l'Europa per la scellerata idea dell'Uefa di inserire un turno di Nations League in questi primi giorni di una stagione già condizionata dal Covid-19. 

In chiave mercato potrebbe presto sbloccarsi la cessione di Koulibaly; il senegalese è sul mercato, al pari di Milik come ammesso dallo stesso Presidente ieri a Canale 21, e Fali Ramadani - agente del centrale - è in Italia proprio per risolvere la questione. Si potrebbe chiudere a 70 milioni più 2 di bonus la cessione al City che darebbe l'impulso al mercato. Senesi dal Feyenoord (25 milioni) o Sokratis Papastathopoulos, al lavoro per liberarsi a parametro zero dall'Arsenal, come sostituto del K2, poi Boga sull'esterno anche se ci sarà da lavorare con il Sassuolo che continua a chiedere 40 milioni. Ciliegina finale, poi Veretout, con l'aiuto di Giuffredi, agente del francese e molto vicino agli azzurri per un trittico che darebbe a Gattuso una squadra più completa. Contestualmente si lavora anche alla maxi operazione con la Roma; Under ha trovato l'accordo con il Napoli sulla base di tre milioni a stagione, Milik è vicino all'intesa con il club giallorosso ma c'è da limare ancora la distanza tra le due società, con il nodo cruciale del conguaglio a favore dei partenopei. 

Pubblicato intanto il calendario, stabiliti anche gli orari delle prime gare; il Napoli debutterà a Parma domenica 20 nel lunch match delle 12.30, su Dazn, poi domenica alle 15 contro il Genoa al San Paolo, posticipo serale contro la Juve (domenica 4 ottobre alle 20:45) e anticipo al sabato (17) alle 15 contro l'Atalanta. E proprio per la gara contro il Genoa, il debutto a Fuorigrotta del nuovo Napoli, De Laurentiis lavora per riaprire lo stadio. Punta, il patron, ad avere una capienza di 25mila spettatori rispettando il distanziamento sociale; servirà, però, l'ok del governatore De Luca con cui i colloqui sono già iniziati. I tifosi potrebbero non dover aspettare molto per vedere dagli spalti Osimhen al San Paolo.

04 Settembre 2020 11:01 - Ultimo aggiornamento: 04 Settembre 2020 11:01
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi