21 Ottobre 2020 - Aggiornato alle 04:12
CRONACA
Napoli: “Albergo libera gioventù” nella villa confiscata al boss Cesarano
09 Settembre 2020 15:19 —

Nella mattinata odierna, il Prefetto di Napoli, Marco Valentini  e il Direttore ANSBC, Bruno Corda, con i vertici delle Forze dell’ordine e della Magistratura e del Sindaco hanno partecipato a Torre Annunziata alla presentazione del progetto di affidamento dell’immobile denominato “Villa Cesarano”, confiscato al clan camorristico Cesarano.

L’immobile affidato, all’esito di un avviso pubblico, alla cooperative sociale “ Metanova” di Somma Vesuviana che collabora con “Finetica onlus” che fornisce assistenza e consulenza ai soggetti a rischio di divenire vittime di usura ed estorsione, agli immigrati e alle persone che si trovano in particolari condizioni di disagio, sarà destinato ad un ostello della gioventù denominato “Albergo libera gioventù” .

09 Settembre 2020 15:19 - Ultimo aggiornamento: 09 Settembre 2020 15:19
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi