24 Settembre 2021 - Aggiornato alle 02:19
SALUTE
Sanità: Aula approva mozione per riconfiguare i tetti di spesa delle strutture accreditate
13 Luglio 2021 18:55 — Ciarambino: “Mia mozione per scongiurare esaurimento e blocco assistenza. Non dovrà più accadere che cittadini siano costretti a pagare esami di tasca propria”.

“Non consentiremo più che i cittadini della Campania restino per sei mesi privi di assistenza sanitaria, costringendo chi ha una patologia oncologica, cronica o comunque di una certa gravità, a doversi pagare di tasca propria esami specialistici. Con l’approvazione all’unanimità della mozione a mia firma, ho ottenuto che la Regione Campania riconfiguri i tetti di spesa delle prestazioni sanitarie erogate dalle strutture convenzionate, così da evitare il blocco dell’assistenza, soprattutto in una fase emergenziale come quella che stiamo vivendo. È paradossale che oggi i tetti di spesa per alcune prestazioni si siano già esauriti a febbraio, mentre per altre si esauriranno non oltre settembre. Parliamo di prestazioni delicate e indispensabili, come quelle di cardiologia, diabetologia e radiologia. Oggi abbiamo impegnato la Regione affinché questa situazione, che viviamo sistematicamente da anni, non debba più ripetersi e che venga garantita continuità assistenziale”. Lo ha dichiarato la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania e capogruppo regionale M5S, a margine dell’approvazione della mozione a sua firma.

“Il mio impegno sarà ora teso affinché il privato accreditato sia realmente complementare alla sanità pubblica, e non sostitutiva o preminente. Così come chiederò che i soldi pubblici siano adeguatamente utilizzati per smaltire le liste di attesa negli ospedali e per far funzionare gli ambulatori pubblici anche di sera e nei fine settimana. Ricordo lo sconcerto del governatore De Luca quando apprese che per una mammografia si attendeva fino a sei mesi. Oggi per lo stesso esame l’attesa è salita a oltre due anni. Per questo dobbiamo lavorare per una sanità pubblica sempre più in grado di dare risposte e che garantisca il diritto alla salute e all’assistenza ai cittadini della Campania”.

 

--

13 Luglio 2021 18:55 - Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2021 18:55
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi