26 Giugno 2022 - Aggiornato alle 04:14
SPORT
Lazio-Napoli: "Un'altra chance" di Giovanni Spinazzola
26 Febbraio 2022 22:57 —

Siamo a un bivio, dobbiamo decidere se essere dimenticati velocemente o rimanere nella testa dei tifosi del Napoli ed essere ricordati come eroi”. Parole e musica di Luciano Spalletti che nella conferenza stampa alla vigilia della gara con la Lazio non si nasconde ma, anzi, lancia un messaggio chiaro e forte ai suoi calciatori. È una sorta di “ora o mai più”, un déja vu a distanza di una settimana ma quantomai opportuno. I treni, in genere, passano una sola volta nella vita ma il Napoli ha ricevuto una sorta di seconda possibilità. Se, però, lunedì scorso a Cagliari il treno buono è stato lasciato andar via, stavolta non ci si può permettere il lusso di perderlo. “Aiutati che Dio t’aiuta” recita un vecchio proverbio; senza scomodare l’Altissimo, che ha decisamente altri problemi vista anche la guerra in Ucraina, i partenopei non possono certo perdere questa grande occasione. Nella settimana peggiore per gli azzurri, con il pari di Cagliari e la sonora scoppola presa dal Barcellona in casa, Insigne e compagni hanno la possibilità di volare primi in classifica agganciando il Milan, almeno temporaneamente (l’Inter ha ancora una gara da recuperare). Servirà battere la Lazio, però; la squadra dell’ex Maurizio Sarri, tanto amato quanto odiato dopo il suo passaggio alla Juve, in grado di esprimere – forse – il più bel calcio a Fuorigrotta, anche se la formazione di Spalletti, a tratti, ci arriva vicino. Insomma, nel turno sulla carta più complicato per gli azzurri arriva una chance d’oro, ad una settimana dallo scontro diretto con il Milan al Maradona. “Una giostra bella e crudele per uomini forti” ha proseguito il tecnico quasi in versione “Al Pacino” riferendosi alla lotta scudetto; si tratta, però, di un’occasione da cogliere al volo, perché può essere davvero la volta buona. L’emergenza a centrocampo non è passata, con Anguissa e Lobotka a lavoro in vista del Milan – lo slovacco è stato però convocato – ma il tempo degli alibi è finito; servirà una prova di forza e coraggio, espugnare l’Olimpico sarebbe dare un segnale significativo all’intero campionato. 

Spalletti, prima della partenza per Roma, ha diramato la lista dei convocati. Recuperato Lobotka rispetto a giovedì, lo slovacco è l’unica novità.

Ecco i convocati. Meret, Ospina, Marfella, Di Lorenzo, Juan Jesus, Koulibaly, Ghoulam, Mario Rui, Rrahmani, Zanoli, Demme, Elmas, Fabian Ruiz, Lobotka, Zielinski, Insigne, Mertens, Osimhen, Ounas, Petagna, Politano.

La gara, visibile su Dazn in streaming attraverso smart tv, pc, tablet, cellulari, Amazon fire stick, e consolle, sarà diretta dall’arbitro Di Bello di Brindisi. Assistenti: Passeri-Tegoni. IV Uomo: Cosso. VAR: Massa-Preti.

Spalletti dovrebbe confermare il 4-2-3-1 con Fabian Ruiz e Demme davanti alla difesa con Lobotka in panchina; possibilità di 4-3-3, però, abbassando Zielinski in mediana. Politano ed Insigne esterni dietro Osimhen, in difesa Rrahmani e Koulibaly al centro con Di Lorenzo e Mario Rui terzini davanti ad Ospina. 

In casa Lazio, Immobile terminale offensivo del 4-3-3 con Felipe Anderson e Zaccagni ai lati del bomber; in mediana Milinkovic-Savic, Cataldi e Luis Alberto, mentre in difesa Marusic e l’ex Hysaj terzini con Luiz Felipe e Patric al centro davanti a Strakosha. 

Probabili formazioni 

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Luiz Felipe, Patric, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All. Sarri.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Fabian Ruiz; Elmas, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Spalletti

 

26 Febbraio 2022 22:57 - Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2022 22:57
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi