09 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 07:37
SPORT

Fiorentina-Napoli: 0-0. "Occasione sprecata" di Giovanni Spinazzola

29 Agosto 2022 00:05 —

Occasione sprecata. È la sensazione che dà il Napoli uscito dal Franchi contro una formazione che di certo ha disputato una buna gara ma non è apparsa insuperabile, anzi. Gli azzurri hanno però giocato solo a sprazzi e non sono riusciti a conquistare i tre punti che li avrebbero proiettati da soli in testa alla classifica, anche alla luce dei risultati delle avversarie. Poteva fare di più e meglio il Napoli, ed uno Spalletti tutt’altro che soddisfatto a fine gara ne è la conferma. Peraltro gli azzurri hanno avuto una palla gol davvero clamorosa e sprecata da Lozano su un vero e proprio assist al bacio di Kvaratskhelia, unico lampo in una serata da calciatore “normale” dopo gli exploit delle prime due giornate. Le note positive sono certamente da trovare nella difesa; un Meret con una sola piccola sbavatura e sempre più sicuro di sé anche nel gioco con i piedi ed una solidità in linea con quello che è stato il miglior reparto dello scorso campionato nonostante la partenza di Koulibaly ma anche un Anguissa tirato a lucido. Il camerunense è stato una diga a centrocampo, praticamente insuperabile ed i suoi recuperi difensivi – almeno due – sono stati decisivi anche ai fini del risultato. Un pareggio a Firenze ci può stare nell’economia di un campionato ma troppi i calciatori sottotono, a partire da Lozano. E su questo dovrà lavorare Spalletti, magari apportando dei cambi di formazione già a partire da mercoledì, quando al Maradona arriverà il Lecce, prima dell’uno-due davvero devastante contro Lazio e Liverpool. 

Capitolo nuovi. Se la Juve Stabia aveva dato precise indicazioni, beh, queste sono state cancellate dalla gara con la Fiorentina. Raspadori, in difficoltà mercoledì scorso, è apparso tirato a lucido. Addirittura il più pericolo del Napoli quando subentrato, in grado di sconquassare la difesa viola agendo tra le linee. Ed una sua conclusione ha chiamato al gran intervento Gollini proprio per evitare il peggio. Pochi, invece, i minuti avuti a disposizione da Ndombélé e Simeone per poter incidere; e chissà che per loro l’occasione giusta non arrivi proprio contro il Lecce, quando sarà già vietato sbagliare. 

 

29 Agosto 2022 00:05 - Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2022 00:05
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi