15 Luglio 2024 - Aggiornato alle 10:03
SPORT

Napoli-Verona: "Ritorno all'antico" di Giovanni Spinazzola

03 Febbraio 2024 23:45 —

Un tiro in porta contro Inter e Lazio, una pochezza offensiva sconosciuta a Napoli negli ultimi anni e che induce a riflessioni ampie. Se Mazzarri ha blindato il reparto arretrato con la difesa a tre, il rovescio della medaglia è un attacco che non tira e non segna più. Ecco quindi il ritorno all’antico ed al 4-3-3 scolpito nella roccia di Castel Volturno negli ultimi anni. Un modo, questo, per rivedere una squadra che possa essere in grado quantomeno di dare l’assalto al quarto posto, vitale per le casse degli azzurri. 

Le avversarie di certo non aspettano e contro il Verona il Napoli dovrà dare una svolta, stavolta definitiva. I tre punti contro gli scaligeri sono fondamentali anche per arrivare alla supersfida contro il Milan con il morale decisamente più alto rispetto a quello delle ultime settimane. 

La gara sarà diretta da Marco Piccinini di Forlì. Assistenti: Cecconi-Ricci. IV Uomo: Fourneau. VAR: Di Bello-La Penna. Il match sarà possibile vederlo in streaming su Dazn attraverso l’app sulle smart tv di ultima generazione oppure attraverso l’ausilio di dispositivi come TIMVISION BOX, una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S) o ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. In alternativa si può guardare la gara scaricando l’app su tablet o cellulare oppure collegandosi da pc al sito Dazn. Coloro che sono abbonati sia a DAZN, sia a Sky, potranno seguire la partita sulla propria tv anche grazie alla app presente sul decoder Sky Q e attraverso il canale Zona DAZN (numero 214 del satellite), attivabile (insieme a tutti gli altri canali Zona DAZN) pagando un costo aggiuntivo sul proprio abbonamento.

L’emergenza è parzialmente rientrata e contro il Verona si vedrà quasi la formazione tipo. Gollini tra i pali, in difesa Juan Jesus è favorito su Ostigard accanto a Rrahmani con Di Lorenzo e Mario Rui terzini. In cabina di regia Lobotka, con Cajuste ed Anguissa - subito in campo dopo l’esperienza in Coppa d’Africa – a formare la mediana. Resterà a guardare Zielinski, ormai separato in casa e ieri vittima di un affaticamento muscolare. Il polacco è stato peraltro escluso dalla lista Champions League, al pari di Dendoncker, al contrario di Traoré. Escluso da tutto, invece, Demme che non potrà più giocare gare ufficiali con la maglia azzurra. In attacco torna dal 1’ Kvratskhelia a sinistra con Politano sull’out opposto e Simeone al centro dell’attacco, in attesa di Osimhen, fresco di qualificazione nella semifinale di Coppa d’Africa con la sua Nigeria. 

Sarà 4-3-2-1, invece, per il rivoluzionato Verona, otto acquisti e 12 cessioni in questa sessione invernale. Tra i pali Montipò, Tchatchoua, Dawidowicz, Magnani e Cabal a formare la linea difensiva. Duda, Serdar e l’ex Forolunsho agiranno a centrocampo mentre il neoacquisto Noslin sarà il terminale offensivo supportato da Lazovic e Suslov. 

Probabili formazioni

NAPOLI (3-4-3): Gollini; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Cajuste; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia.

VERONA (4-3-2-1): Montipò; Tchatchoua, Dawidowicz, Magnani, Cabal; Folorunsho, Duda, Serdar; Suslov, Lazovic; Noslin.

03 Febbraio 2024 23:45 - Ultimo aggiornamento: 03 Febbraio 2024 23:45
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi