23 Maggio 2024 - Aggiornato alle 20:52
CULTURA&SPETTACOLO

Napoli: Ritorna “Palepoli” degli Osanna al Trianon Viviani

05 Aprile 2024 10:04 — Venerdì 12 aprile 2024 – ore 21:00.

Ritorna “Palepoli”. Fortemente voluta da Marisa Laurito, ritorna in scena a distanza di 50 anni in anteprima assoluta al Teatro Trianon di Napoli venerdì 12 aprile 2024, la prima “Opera Rock” partenopea portata in tour italiano nel 1973 dagli Osanna (unico gruppo napoletano di Progressive Rock di livello internazionale ancora in azione), composto all’epoca dal cantante Lino Vairetti, dal chitarrista Danilo Rustici, dal flautista e sassofonista Elio D’Anna, dal batterista Massimo Guarino e dal bassista Lello Brandi. Quel fantastico tour, legato alla pubblicazione dell’album omonimo su etichetta FonitCetra, annoverava alcuni personaggi (attori e mimi alla loro prima esperienza artistica), quali: Tonino Taiuti, Alan Wurzburger, Luciano Barbarisi, Franco Bernardo, Toto Calabrese, Carla Colarusso, Tommaso Lanza ed Andrea Petrone, capitanati dal giovanissimo e talentuoso scenografo Antonio Neiwiller alla sua prima avventura da regista.

Lino Vairetti (oggi leader e unico superstite di quella mitica formazione ed autore dei brani di Palepoli insieme a Danilo Rustici), nel cinquantennale di quel magico tour e con la nuova line-up Osanna (che vede Gennaro Barba alla batteria, Pako Capobianco alla chitarra elettrica, Enzo Cascella al basso, Sasà Priore al piano, organo e synth, Irvin Vairetti voce e tastiere e Alfonso La Verghetta quale sound engineer), ha voluto ricostruire quel momento storico riportando in scena quella mitica Opera Rock in una veste più moderna e dinamica, affidando la regia ed la nuova drammaturgia a M. Deborah Farina (già autrice e regista del docufilm “Osannaples” del  2021), dove musica, filmati, nuovi personaggi, azioni sceniche, maschere, costumi e scenografia rievocheranno quell’humus sociale, culturale, storico, artistico e concettuale di quegli anni.

Di questa nuova avventura faranno parte: gli attori Renato De Rienzo, Luciano Barbarisi, Enrico De Notaris, Adolfo Ferraro, Angelo Ciaramella e Gino Aveta; i “tammorrari” Romeo Barbaro ed Elio Eco ed i mimi: Carmen Cappa, Paolina De Notaris e Francesca Ferraro.

L’allestimento scenico è a cura degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Napoli della Scuola di Scenografia del Prof. Tonino Di Ronza: Rossella Coppola (coordinatrice), Elena Cecere, Maria Teresa Napolitano, Rosa Andreottola, Roberta Torriero, Carmela Rosamilia, Giordana Morrone, Silvia Leone e Carmela Cerasuolo.

Lo spettacolo, dedicato a tutti gli artisti scomparsi e protagonisti di quella splendida avventura negli anni ‘70 quali: Danilo Rustici, Tony Neiwiller, Alan Wurburger, Carlo De Simone e Umberto Telesco (questi ultimi autori della splendida copertina dell’Album “Palepoli” usata come scenografia in questo nuovo contesto teatrale), sarà diviso in due tempi: nel primo si svolgerà, in un unico atto, la nuova opera rock “Palepoli”, mentre nel secondo tempo gli Osanna suoneranno parte dei loro brani storici, ripercorrendo la loro discografica (composta da ben sedici pubblicazioni in vinile, in CD e DVD), da “L’Uomo” del 1971 fino all’ultimo album “Il Diedro del Mediterraneo” del 2021.

05 Aprile 2024 10:04 - Ultimo aggiornamento: 05 Aprile 2024 10:04
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi