23 Maggio 2024 - Aggiornato alle 21:45
CRONACA

Napoli: Tre arresti a Miano, Scampia e Corso Garibaldi

05 Aprile 2024 15:11 —

Tre arresti della Polizia di Stato nella giornata di ieri a Miano, Scampia e Corso Garibaldi.

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in piazza Madonna dell’Arco, hanno notato un addetto alla sicurezza che stava trattenendo, con difficoltà, un uomo con un giubbotto rigonfio e delle scarpe che fuoriuscivano dalla cerniera.

Gli operatori sono intervenuti immediatamente bloccando il maleintenzionato accertando che lo stesso, poco prima, aveva sottratto un paio di scarpe dallo scaffale di un negozio del centro commerciale e, dopo averlo nascosto sotto la giacca, era uscito senza pagare facendo allarmare le barriere antitacheggio e spintonando il vigilante.

L’uomo, un 59enne napoletano con precedenti di polizia, anche specifici, è stato tratto in arresto per rapina impropria, mentre la merce è stata restituita al commerciante.

Gli agenti dello stesso Ufficio, nel transitare in via Giuseppe Marrazzo hanno notato un viavai di persone entrare ed uscire da uno stabile.

I poliziotti, insospettiti, sono entrati nell’edificio sorprendendo una persona che, in cambio di una banconota, ha consegnato qualcosa ad un soggetto.

Gli operatori, consapevoli di trovarsi dinnanzi alla consumazione di un reato, hanno raggiunto e bloccato entrambi trovando l’indagato in possesso di 11 involucri di cocaina del peso di circa 3 grammi, un involucro di eroina del peso di circa 0,40 grammi e 265 euro; l’acquirente invece è stato trovato in possesso di un involucro di cocaina.

Un 33enne napoletano, è stato tratto in arresto per detenzione illecita e cessione di sostanze stupefacenti; l’acquirente invece è stato sanzionato amministrativamente per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Un'altra pattuglia, nel transitare in corso Garibaldi ha notato un’auto, con a bordo due persone, che aveva appena oltrepassato l’incrocio con il semaforo rosso.

I poliziotti hanno raggiunto e fermato il veicolo, il cui conducente ha giustificato la sua guida “spericolata” dalla necessità di accompagnare la moglie in ospedale e, per questo motivo, hanno scortato l’auto presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Vecchio Pellegrini.  In quei frangenti, il conducente ha cominciato a proferire parole ingiuriose e minacciose nei loro confronti, rifiutandosi di fornire le proprie generalità fin quando, dopo una colluttazione, è stato bloccato.

L’uomo, un 46enne napoletano con precedenti di polizia, è stato tratto in arresto per minacce, lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale nonché denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale e rifiuto d'indicazioni sulla propria identità personale; infine sono contestate 6 violazioni del Codice della Strada.

05 Aprile 2024 15:11 - Ultimo aggiornamento: 05 Aprile 2024 15:11
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi