15 Luglio 2024 - Aggiornato alle 09:38
CRONACA

Salerno: Amalfi vietata ai disabili. Sulla vicenda del parcheggio "Luna Rossa" il penalista napoletano Mario Auriemma diffida il Sindaco al rispetto della normativa vigente

21 Novembre 2023 10:12 —

La vicenda del parcheggio "Luna Rossa", da poco completamente dissequestrato dalla Procura della Repubblica di Salerno, denunciata dalle pagine di questo giornale il 17 settembre scorso in quanto off-limits ai diversamente abili possessori del contrassegno H, ha avuto una vasta risonanza mediatica specialmente sui social networks prima di approdare nei tribunali.

Il noto avvocato penalista napoletano Mario Auriemma ha inviato una diffida al Sindaco di Amalfi, a nome e per conto del nostro quotidiano, affinché l'amministrazione da egli guidata ottemperi a quanto stabilito nel nuovo codice della strada. Nella fattispecie, è stato chiesto al Comune di consentire ai diversamente abili muniti di contrassegno H di parcheggiare negli stalli comunali ivi compresi quelli nei garage del Comune e, quindi, nel parcheggio "Luna Rossa". 

La vicenda ha assunto un contorno a dir poco increscioso, rimarca Auriemma, in quanto "con la ormai datata e costante volontà di tutti i Paesi civili di abbattere gli ostacoli e/o ridurre il più possibile i disagi in cui incorre quotidianamente un portatore di handicap, anche e soprattutto mediante varie disposizioni di legge nazionali e sovranazionali, appare senza senso la decisione dell'amministrazione comunale di Amalfi. L’Avvocato cita a tal uopo la Direttiva n° 200/78/CE; l’art 14 della Convenzione Europea dei diritti dell’uomo; l’art. 13 del Trattato dell’Unione Europea; l’art.13 della Carta di Nizza, nonchè i numerosi interventi legislativi recepiti da moltissimi enti locali quali l’art.1 comma 1 lett. F) DL 121 (Codice della strada aggiornato).

Ora la palla passa nelle mani del Sindaco Daniele Milano, il quale entro 30 giorni dovrà decidere se continuare sulla strada che comporta una evidente lesione di un diritto dei diversamente abili oppure, come richiesto dal penalista napoletano, adottare un provvedimento ad hoc che ripari tale lesione.

Non avremmo mai pensato di dover scrivere in Italia, nel 2023, una brutta pagina come questa. Pertanto, auspichiamo un ravvedimento dell'amministrazione comunale di Amalfi.  

Perdere in un tribunale su una tematica così delicata e complessa sarebbe una sconfitta cocente per l'amministrazione comunale del Sindaco Milano. Egli amministra una città inclusiva, accogliente e funzionale come quella di Amalfi, la quale di sicuro non merita tale sconfitta.

Intanto sui social si registra l'indignazione dei cittadini. Clicca Qui 

Antonio Pianelli

21 Novembre 2023 10:12 - Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2023 10:38
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi