26 Maggio 2022 - Aggiornato alle 22:27
SPORT
Barcellona-Napoli: "E' la notte delle stelle" di Giovanni Spinazzola
16 Febbraio 2022 23:04 —

È la notte delle stelle, degli obiettivi da conquistare, di provare a dimostrare che il Napoli può dire la sua anche in Europa, può dimostrare di poter essere al passo con le grandi. Gli azzurri, contro le big, hanno sempre faticato; lo score spesso è stato negativo, disastroso se ci limitiamo alle sole spagnole, con due eliminazioni su due e tre sconfitte in quattro gare tra Real Madrid e Barcellona. Ma i catalani in campo domani sono una formazione temibile ma solo nel nome; non c’è Messi e non è la corazzata che faceva tremare al solo pronunciare il nome. La formazione allenata da Xavi è quarta in Liga, è all’esordio in Europa League dopo aver subìto l’onta della clamorosa eliminazione ai gironi ed è più discontinua che mai. Ora o mai più verrebbe da dire, perché centrare un risultato di prestigio al Camp Nou e conquistare la qualificazione contro il Barcellona significherebbe uno step nel processo di crescita non indifferente. Un’acquisizione ulteriore di mentalità che andrebbe ad aiutare la squadra anche in campionato. Servirà la partita perfetta, però, perché la formazione allenata da Xavi si è rinforzata nel mercato di gennaio e si sta riprendendo, pur con qualche difficoltà. Di certo c’è che questo 16mo, pur proibitivo, per il Napoli può rappresentare la svolta per il prosieguo della stagione.

La gara, il cui calcio d’inizio è alle 18.45, sarà in diretta su Sky Sport Uno (201 del satellite e fibra, 472 e 482 del digitale terrestre) e Sky Sport (252 del satellite e fibra) ma anche tramite l’applicazione Sky Go per gli abbonati Sky e su Dazn. Sarà diretta dall'arbitro rumeno Kovacs. Assistenti di linea: Marinescu e Artene (Romania). IV uomo: Fesnic (Romania). VAR: Dankert-Dingert (Germania).

Al termine dell’allenamento e prima della partenza per Barcellona, Spalletti ha diramato l’elenco dei convocati. Ospina, Meret, Idasiak, Di Lorenzo, Juan Jesus, Koulibaly, Ghoulam, Malcuit, Mario Rui, Rrahmani, Zanoli, Anguissa, Demme, Elmas, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne, Mertens, Ounas, Osimhen, Petagna.

Assenti, quindi, Tuanzebe – non inserito in lista – oltre agli infortunati Lobotka, Politano e Lozano. È partito con la squadra, invece, Victor Osimhen che sarà valutato domani dopo il problema avuto in allenamento oggi (è stato fermato a scopo precauzionale).

Spalletti ha dubbi sull’attacco; Osimhen, se sta bene, gioca, sennò spazio a Mertens. Alle spalle della punta certi Zielinski ed Insigne, mentre Malcuit insidia Elmas per il ruolo di esterno destro. In mediana, invece, obbligati Fabian Ruiz ed Anguissa. Tra i pali possibile Meret, portiere di coppa, con Rrahmani e Koulibaly al centro e Di Lorenzo-Mario Rui terzini.

In casa catalana Xavi deve rinunciare a Lenglet, Umtiti, Balde, Sergi Roberto, Dani Alves (non inserito nella lista), Ansu Fati e Depay. Sarà classico 4-3-3 con Traoré, Ferran Torres e Gavi in attacco mentre in mediana spazio per Gonzalez, De Jong e Busquets. Davanti a Ter Stegen, invece, Dest e Jordi Alba terzini con Piqué ed Eric Garcia al centro.

Probabili formazioni

BARCELLONA (4-3-3): ter Stegen; Dest, Piqué, Eric Garcia, Jordi Alba; Nico Gonzalez, Sergio Busquets, F. De Jong; Traoré, Ferran Torres, Gavi. All.: Xavi.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Zambo Anguissa, Fabian Ruiz; Elmas, Zielinski, L. Insigne; Osimhen. All.: Spalletti.

16 Febbraio 2022 23:04 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2022 23:04
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi