18 Ottobre 2021 - Aggiornato alle 02:39
SPORT
Fiorentina-Napoli: 1-2. Le pagelle di Giovanni Spinazzola
03 Ottobre 2021 21:26 —

Ospina 6,5: torna titolare dopo la gara di Coppa e mostra quanto sia importante per questa squadra. Sempre tanta sicurezza, tra i pali ed in uscita.

Di Lorenzo 6,5: sulla fascia destra se la deve vedere con Gonzalez e l’esterno napoletano vince la battaglia quasi senza difficoltà. Preciso e puntuale, chiude ed attacca con grande disinvoltura.

Rrahmani 7,5: sempre più sicuro in difesa, sempre più perno della retroguardia azzurra. Il bosniaco è una roccia e regala anche tre punti pesantissimi con l’incornata decisiva.

Koulibaly 7,5: un muro, una roccia, chiamatelo come vi pare. Dalle sue parti non si passa, chiude ogni tipo di avversario, blocca tutti i palloni. È quanto di più simile ad una muraglia umana.

Mario Rui 6,5: dopo il rosso di Coppa e la ramanzina – ne siamo certi – del tecnico, il lusitano gioca attento; tiene bene la posizione, cuce e riparte.

Anguissa 6,5: solita gara tutta sostanza che ormai non fa più notizia; in mezzo al campo è una diga e soprattutto nel finale, pur mostrando i primi segni di stanchezza, fa il suo dovere.

Fabian Ruiz 6: come sempre, si accende a corrente alternata. Lo spagnolo è quasi croce e delizia del Napoli, perché in grado di grandi giocate.

(Dall’84’ Mertens s.v.).

Lozano 6,5: segna il gol dell’1-1, bravissimo e lesto nel respingere in rete su rigore parato da Dragowski. Il messicano offre buoni spunti ma non ha continuità.

(Dal 57’ Politano 6,5: impiega qualche minuto a carburare, poi sulla fascia destra macina chilometri a velocità altissime. Sfiora anche il gol con il classico movimento del taglio al centro).

Zielinski 6,5: vale lo stesso discorso fatto per Fabian Ruiz. Anche il polacco ha grandi doti e mezzi ma non riesce ad esaltarsi. Ha il merito di calciare la punizione del 2-1 definitivo.

(Dal 57’ Elmas 6: gioca trequartista, poi esterno d’attacco; poco filtro, pochi spunti, si fa notare per il ritardo con cui arriva sullo splendido assist di Osimhen).

Insigne 5,5: qualche passo indietro deciso rispetto alle ultime prestazioni. Il rigore sbagliato e non solo, tanti errori e mai l’impressione di poter spaccare la partita.

(Dal 70’ Demme 6: entra per mettere benzina nelle gambe).

Osimhen 6,5: non segna stavolta ma il nigeriano è comunque decisivo; si procura il rigore da cui poi nasce il pareggio e con le sue accelerazioni manda in crisi l’intera difesa viola.

(Dall’84’ Petagna s.v.).

03 Ottobre 2021 21:26 - Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre 2021 21:26
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi