22 Novembre 2017 - Aggiornato alle 19:40
CULTURA&SPETTACOLO
L’eccellenza canora Campana arriva a Sanremo
24 Ottobre 2017 20:05 —

Grande fermento in questi giorni al Palafiori di Sanremo. Una fiumana di ragazzi, giovani artisti del canto che, reduci dalle selezioni regionali dei mesi estivi, sono arrivati nella città dei fiori per accedere alle semifinali di Area Sanremo 2017. Un concorso questo, l’unico, che porterà solo due talenti sul palco dell’Ariston. A partire dal giorno 26 ottobre fino al 29, sarà la volta della Campania, che si è distinta per le sue eccellenze canore. Numerose le tappe che sono state organizzate grazie alla sinergia e competenza professionale di Emma Malinconico dello Studio Kreativ s.r.l., e del Maestro Vincenzo Sorrentino, direttore artistico di Area Sanremo Tour in Campania. Insieme,  hanno portato avanti,  un progetto impegnativo con entusiasmo e dando ampio spazio e visibilità alle giovani promesse musicali. I ragazzi, asseriscono gli organizzatori, hanno mostrato passione per la musica, padronanza del palco, indiscutibili qualità canore, espressività del brano interpretato,  giusta grinta e competizione, nella sua accezione più positiva e sana. Attenta e dettagliata sarà la valutazione da parte della commissione composta tra gli altri da Stefano Senardi, Direttore Artistico della manifestazione e Maurizio Caridi, Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo. Un’occasione questa, che verrà data ai giovani cantanti con la finalità di valorizzare le loro attitudini, e favorire loro la possibilità di venire a contatto con operatori del settore musicale, dello spettacolo, della discografia. L’auspicio, - sottolinea Emma Malinconico, è che la nostra amatissima regione Campania, che ci ha regalato e fatto vivere emozioni forti, e momenti significativi,  grazie alla bravura dei cantanti, possa avere la giusta risonanza e possa essere meritevole di traguardi importanti. La mia ‘responsabilità’ sarà insieme al Maestro Sorrentino,  quella di supportare e sostenere i ragazzi. Il legame che ciascuno di noi ha con la musica è così intimo e poco definibile a parole che non resta altro che ascoltarlo. Tutti, indistintamente, dovranno esprimere il proprio talento, impegnarsi a realizzare i sogni, anche quelli che sembrano lontani e difficili. Per questo motivo, saremo con loro nei giorni previsti per le audizioni a porte chiuse. Non mi resta che fare loro un grosso in bocca al lupo e di mettercela tutta!.

24 Ottobre 2017 20:05 - Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2017 20:05
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi