26 Maggio 2022 - Aggiornato alle 01:12
CULTURA&SPETTACOLO
La Delegazione del Governo della Catalogna in Italia organizza la rassegna del Cinema catalano d’autore a Napoli
12 Maggio 2022 11:25 — Dal 13 al 15 maggio Foqus ospiterà le proiezioni di “Estiu 1993”, “La vampira de Barcelona” e “Petitet”.

La Delegazione del Governo della Catalogna in Italia in collaborazione con l’Institut Ramon Llull, le università “L’Orientale”, Federico II, Suor Orsola Benincasa, e la Società Umanitaria di Alghero, organizza a Napoli la prima rassegna interamente dedicata al cinema catalano d’autore (CCORE, Cinema Catalano d’autORE). Il progetto, patrocinato dal Comune di Napoli, prende avvio da una sperimentata cooperazione culturale in ambito cinematografico, promossa in Sardegna dal 2011, dalla Generalitat de Catalunya e dalla Società Umanitaria di Alghero.

In questa prima edizione i film selezionati sono “Estate 1993” della regista Carla Simón, che quest'anno si è aggiudicata l'Orso d'Oro alla Berlinale per il suo secondo film “Alcarràs”, che approderà nelle sale italiane prossimamente; “La Vampira de Barcelona” di Lluís Danés e il documentario “Petitet” di Carles Bosch. Ciascuno dei film sarà presentato da un membro della Società Umanitaria di Alghero, ente che da molti anni si dedica alla valorizzazione e alla salvaguarda del patrimonio cinematografico e audiovisivo.

Le proiezioni si svolgeranno all'aperto nel chiostro della Fondazione Quartieri Spagnoli - FOQUS (via Portacarrese a Montecalvario, 69).

Inoltre, ad inaugurare e chiudere il ciclo, ci saranno due masterclass dedicate al cinema catalano. La prima, che si svolgerà venerdì 13 maggio alle 18.30 nella Sala Caratteri di FOQUS, sarà tenuta da Arnau Vilaró, co-sceneggiatore con Carla Simón di “Estiu 1993” e “Alcarrás”. Carles Bosch, direttore di “Petitet”, terrà la seconda masterclass lunedì 16 maggio alle ore 10.30 presso il Palazzo Mediterraneo dell'Università “L'Orientale” (Via Nuova Marina 59).

Programma

Venerdì, 13 maggio 2022 alle ore 21. Ingresso libero.

“Estiu 1993” di Carla Simón. Con Laia Artigas, Paula Robles, Bruna Cusí. Versione originale sottotitolata in italiano. Miglior opera prima del Festival Internazionale del Cinema di Berlino e vincitore del Generation Kplus Grand Prix Jury Award alla Berlinale nel 2017

Nell’estate del 1993, Frida, una bambina di 6 anni che ha appena perso la madre, si reca in campagna presso la casa degli zii. Qui sperimenta il calore della “nuova famiglia” e stringe amicizia con Anna, la loro figlia di 3 anni.

Sabato, 14 maggio 2022 alle ore 21. Ingresso libero.

“La Vampira de Barcelona” di Lluís Danés. 2020. 103 min. Con Nora Navas, Roger Casamajor, Bruna Cusí. Versione originale sottotitolata in italiano. Vincitore di 5 Premi Gaudí nel 2021, tra i quali miglior film.

Nella Barcellona di inizio XX secolo, il giornalista Sebastià Comas si immerge nel labirinto urbano di strade e bordelli del quartiere del Raval per scoprire la verità sulla scomparsa di diversi bambini. Delitti che sono stati attribuiti a Enriqueta Martí, La Vampira de Barcelona. Presto scoprirà una rete dell’alta società disposta a nascondere i suoi vizi ad ogni costo.

Domenica, 15 maggio 2022 alle ore 21. Ingresso libero.

“Petitet” di Carles Bosch. 2018. 107min. Versione originale sottotitolata in italiano. Miglior documentario ai  Premi Gaudí 2019.

Storia di un ex musicista gitano di Barcellona, che ha promesso alla madre morente che un giorno avrebbe portato la rumba catalana al Liceu di Barcellona e ora, per mantenere la promessa, dovrà riunire una ventina di musicisti gitani - geniali ma indisciplinati - e compiere il miracolo che si intendano con… un'orchestra sinfonica!

Brochure in PDF Clicca Qui

12 Maggio 2022 11:25 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2022 11:25
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi