25 Settembre 2017 - Aggiornato alle 08:27
SALUTE
La lettera. Napoli: Santobono, terapia intensiva senza aria condizionata e sovraffollata
05 Agosto 2017 09:30 — Riceviamo e pubblichiamo.

"Sono un giovane papà che da quattro mesi sosta al Santobono Pausillipon, famoso ospedale pediatrico di Napoli, per un'atresia esofagea del terzo tipo al proprio piccolo. In questi mesi la situazione dell'ospedale è stata più volte in una fase drammatica. I bambini sono stati contaminati da un batterio pericoloso mettendo a rischio la loro salute e quella di altri bambini, che per tale motivo, sono dovuti rimanere fuori dai ricoveri. La situazione al momento è degenerata. Il reparto è sovraffollato e in maniera particolare non si rispettano i criteri di distanza previsti dalla legge tra una culla e l'altra con il rischio che vi siano ulteriori batteri e germi ospedalieri, che, nella fattispecie di mio figlio, ritarderebbero ulteriormente il piccolo intervento che deve subire. Ma ciò non basta perchè si è aggiunto il guasto all'aria condizionata centralizzata che da giorni non genera in maniera adeguata la temperatura prevista nel reparto aumentando ulteriormente il rischio di trasmissione di batteri e germi. Parrebbe che in determinati momenti la temperatura, con l'aria condizionata fuori uso abbia raggiunto i 40 gradi. Diverse segnalazioni sono state effettuate al Primario del reparto ed alla Direzione Sanitaria ma fino a questo momento non c'è stato alcun riscontro. Richiedo pertanto la vostra gentile attenzione ad una problematica di emergenza che riguarda un tassello importante della sanità campana. Il Santobono è stato da sempre un'eccellenza sanitaria per la neonatologia, ma ahimè in questo tempo di permanenza ho dovuto constatare, purtroppo, il contrario". Lettera firmata

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi