30 Novembre 2020 - Aggiornato alle 17:56
SPORT
Napoli-Az: "Avversario ostico ma servono i tre punti" di Giovanni Spinazzola
21 Ottobre 2020 23:15 —

È il tempo delle prime volte in casa Napoli, ed è quindi tempo dell'Europa League, con la prima giornata di un girone difficile, da non sottovalutare per evitare spiacevoli sorprese. Gattuso ha alzato i livelli di allerta, anche perché la competizione europea è un chiaro obiettivo della squadra. Il Napoli ha una rosa forte e completa, in grado di poter lottare su due o più competizioni e di certo non può lasciar perdere per strada l'Europa League. Ha tutti i numeri in regola per poter arrivare in fondo a questa competizione e deve provare a giocare al meglio delle sue possibilità. Il debutto in casa impone subito il successo, anche per mettere in chiaro le cose e cercare di conquistare la qualificazione il primo possibile. Solo allora si potrà leggermente mordere il freno e riposare. Ma sarà un mese intenso, da vivere al cardiopalma ed a tambur battente. L'AZ è avversario ostico, sebbene falcidiato da positivi al Covid-19 (l'Uefa non sente ragioni, si deve giocare a costo di morire in campo), e darà filo da torcere. I partenopei però dovranno mostrare di essere squadra inflessibile, autoritaria e portare a casa i tre punti con un'altra prestazione di livello, che possa confermare i passi in avanti e la qualità mostrata fin qua. Vincere aiuta a vincere d'altronde, ed il nuovo Napoli deve continuare a conquistare i tre punti per lanciare un messaggio chiaro anche all'Europa intera: la corazzata azzurra non fa prigionieri, ma solo vittime. 

Dirigerà la sfida il polacco Daniel Stefanski; Assistenti: Marcin Boniek (Pol) e Dawid Igor Golis (Pol). Quarto uomo: Damian Sylwestrzak (Pol). In Europa League ricordiamo l'assenza del VAR, che sarà effettivo solo a partire dalla fase ad eliminazione diretta (!).

Gattuso farà solo pochi cambi; uno di questi in porta, con il ritorno di Alex Meret tra i pali. Davanti al numero uno, Maksimovic e Koulibaly, con Di LOrenzo ed Hysaj sulle fasce. In mediana Fabian Ruiz e Lobotka mentre non cambieranno - rispetto a Bergamo - i trequartisti, con Lozano, Mertens e Politano alle spalle di Petagna, al debutto dal 1' in azzurro. 

In casa olandese, invece, 4-3-3 d'ordinanza con Gudmundsson, Stengs e Karlsson in attacco. In mediana Koopmeiners, de Wit, Midtsjø, quest'ultimo seguito dal Napoli in estate. In difesa Martins Indi e Chatzidiakos al centro con Svensson e Wijndal terzini. Tra i pali Bizot. 

Probabili formazioni 

Napoli (4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Fabian, Lobotka; Lozano, Mertens, Politano; Petagna. All. Gattuso

Az Alkmaar (4-3-3): Bizot; Svensson, Chatzidiakos, Martins Indi, Wijndal; Koopmeiners, de Wit, Midtsjø; Gudmundsson, Stengs, Karlsson. All. Slot

21 Ottobre 2020 23:15 - Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2020 23:15
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi