20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 23:02
SPORT
Napoli-Empoli: Le pagelle di Giovanni Spinazzola
02 Novembre 2018 23:07 —

Karnezis 6: incolpevole sul gol, poi ordinaria amministrazione.

Malcuit 6,5: agisce sulla fascia destra, terzino di spinta apprezzabile anche in fase difensiva. Ha anche l’occasione di rendersi pericoloso in fase offensiva.

Maksimovic 6,5: torna nella sua posizione centrale e disputa una buona gara. Solo una pecca; tiene in gioco Caputo in occasione del gol empolese.

Koulibaly 7: a volte addirittura sembra giocare per due, per tre. Nel momento in cui si è reso pericoloso, il gigante senegalese è diventato un muro invalicabile. Da una sua azione personale nasce il gol del vantaggio.

Hysaj 6,5: gioca a sinistra e tiene bene la posizione. Addirittura sfiora la rete in fase offensiva.

Fabian Ruiz 6,5: stavolta gioca esterno destro a dimostrazione di una duttilità pazzesca. Buona presenza anche se tende ad accentrarsi. Sfiora il gol.

(Dal 63’ Callejon 6,5: entra per dare più copertura difensiva con un Malcuit molto offensivo ma lo spagnolo ha anche una buona occasione, non sfruttata a dovere, per segnare).

Diawara 6: una gara in crescendo nel secondo tempo. Il classe ’97 inizia malino, con qualche pallone perso di troppo e poco filtro a centrocampo. Poi, sempre meglio fino a strappare la sufficienza.

Rog 6: il croato, con Diawara accanto, non riesce ad essere incisivo ma rischia di addirittura una figuraccia. Contiene poco.

(Dal 63’ Allan 6: entra e si piazza in mediana iniziando a recuperare palloni ad iosa come suo solito).

Zielinski 6: ancora una gara sottotono, sulla fascia sinistra. Il polacco agisce esterno ma non ha mai lo spunto decisivo per mettere la sua firma nella gara.

(Dall’83’ Milik 7: entra e segna al 90’ il gol del poker con un gran gesto da bomber d’are di rigore).

Insigne 7,5: apre la gara con una rete d’esterno destro, roba da calcio a 5. È incontenibile, regala gioia per gli occhi ed assist per i compagni.

Mertens 8,5: tre gol e l’assist per il gol di Arek Milik. Si regala una notte luccicante e si porta il pallone a casa dopo aver superato nella classifica all-time Careca ed Altafini. Stasera ha rasentato la fantascienza.

All. Ancelotti 7: cambiando l’ordine dei fattori, il risultato non cambia. Per Re Carlo è ormai un mantra che si ripete da due mesi e mezzo. Turn over ampio e manita calata sul tavolo. Cosa chiedere di più?

02 Novembre 2018 23:07 - Ultimo aggiornamento: 02 Novembre 2018 23:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi