06 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 17:40
SPORT

Napoli-Torino: 3-1. Le pagelle di Giovanni Spinazzola

01 Ottobre 2022 19:17 —

Meret 7: Due grandi parate una nel primo l’altra a 6’ dalla fine quando con un gran volo nega la rete a Radonijc a conferma della ritrovata tranquillità e delle sue doti. Nulla può invece sul goal di Sanabria.

Di Lorenzo 7: Gara di spessore ha cercato anche la rete personale all’86’ dopo un bel contropiede ma il suo tiro ha sfiorato il palo.

Mario Rui 7: Una prova maiuscola soprattutto nel primo tempo impreziosita dal bel cross al millimetro sulla testa di Anguissa che ha prodotto il vantaggio azzurro. Calo fisiologico nel finale tanto da essere sostituito da Olivera.
(Dall’81’ Olivera s.v.) 

Rrahmani 7,5: Era in forse alla vigilia per un risentimento muscolare ed invece ha sfoderato un'altra splendida prova .

Kim 8: Un leone lì dietro. Non gli sfugge nulla sempre pronto su tutte le palle di grande spessore tecnico una chiusura nel primo tempo in area che ha sbarrato la strada ad un’azione molto pericolosa.

Anguissa 8,5: Saremmo tentati di dargli di più e se lo meriterebbe. Due reti motore del centrocampo sia in fase di contenimento che di impostazione. I granata hanno cercato di fermarlo in tutte le maniere ricorrendo anche a calcioni che avrebbero meritato qualche cartellino giallo in più.

Lobotka 7,5: Lo trovi dappertutto prezioso il suo apporto dinanzi all’area di rigore. Un’ azione ubriacante nel primo tempo ha strappato applausi a scena aperta.

Zielinski 6,5: Un po' meno brillante rispetto alle ultime partite ha comunque dato un notevole contributo a centrocampo. Si è trovato in un paio di occasioni nella condizione di tirare in porta ma non è stato fortunato.
(Dal 62’ Ndombelè 6,5: Spalletti lo ha inserito per dare spessore al centrocampo in un momento in cui il Torino premeva. Qualche errore ma si sono viste le sue qualità sia in fase di interdizione che di impostazione).

Politano 7: Un esempio da seguire. Infortunatosi nell’ ultima partita di campionato, tornato a casa dal ritiro della Nazionale, ha fatto di tutto per recuperare facendo sciogliere qualsiasi dubbio a Spalletti che lo ha schierato fin dal primo minuto. Ha dato il via con un triangolo con Anguissa alla rete del francese e nella ripresa ha sfiorato la rete personale al termine di una delle sue azioni personali. E’ uscito applaudito vittima di crampi.
(Dal 68’Lozano 6: E’ rientrato dalle fatiche con la sua Nazionale per ultimo e la stanchezza per gli impegni e per il viaggio si è fatta sentire. 

Raspadori 6: Non ha brillato così come nelle due gare con la nostra Nazionale. Al 57’ tuttavia un suo guizzo in area costringeva al fallo il difensore granata. Sarebbe stato rigore ma il Var non l’ha concesso.
(62’ Simeone 6: Entrato in campo nel momento in cui il Napoli si era tirato dietro in difesa del risultato un po' per la pressione dei granata un po' per non sprecare altre energie in vista dell’Ajax non ha avuto occasioni per far valere le sue qualità) 

Kvaratskhelia 7: Non ha brillato come il suo solito. Nel primo tempo le sue orecchie sono state lacerate dalle urla di Spalletti, ma lui è capace sempre di tirare fuori dal cilindro il tocco magico e al 37’ con una splendida azione sulla fascia ha messo a segno la terza rete.
(Dall’81’ Elmas s.v.)

 

01 Ottobre 2022 19:17 - Ultimo aggiornamento: 01 Ottobre 2022 19:17
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi