27 Settembre 2021 - Aggiornato alle 08:12
SPORT
Napoli-Verona: 1-1. "Delusione totale" di Giovanni Spinazzola
24 Maggio 2021 01:51 —

È finita nel peggiore dei modi, con il Napoli che ha regalato la qualificazione alla Champions League alla grande rivale, la Juve. Fatal Verona per gli azzurri, incapaci di battere una formazione già salva arrivata al Maradona mai doma, giocando un buon calcio e pure aggressiva, vogliosa di regalare qualcosa a qualcuno. Ma è il calcio ed è certamente colpa degli azzurri non essere riusciti a conquistare bottino pieno. Il Napoli è sceso in campo quasi impaurito, per un’evidente mancanza di personalità, atavica nella squadra. Gattuso ha riproposto la formazione migliore ma è stato tradito dai suoi uomini chiave, Insigne in primis. Il capitano, colui che avrebbe dovuto trascinare la squadra, è stato il peggiore in campo e con lui l’intero reparto offensivo, mai pungente, avulso dal gioco. Ringhio le ha provate tutte, ha messo in campo tutti gli attaccanti possibili ed immaginabili ma non ha cavato un ragno dal buco. La squadra, semplicemente, non è mai scesa in campo mentalmente, incapace di riuscire anche solo a mostrare i muscoli, la voglia e la determinazione decisive per portare a casa successo e qualificazione alla Champions League. Un suicidio sportivo bello e buono, peraltro evidenziato dai migliori in campo, i due difensori centrali ed il portiere. Il Napoli, peraltro, era andato pure in vantaggio, con il primo gol in maglia azzurra di Rrahmani ma non è riuscito a conservare il risultato, subendo gol come non accade nemmeno nelle squadre di periferia; una rete da polli che avrà gettato nello sconforto tutti i tifosi, increduli ai loro occhi. A nulla è valso l’amore dei tifosi, la scorta fino all’ingresso dello stadio; la squadra ha semplicemente fallito, lo hanno fatto i calciatori che hanno nuovamente perso una grande occasione per dare lustro alla maglia azzurra, nell’anno calcistico della scomparsa di Maradona. E stona come le note emesse dai rapper odierni il tweet di De Laurentiis con cui di fatto ha silurato Gattuso in una serata buia, drammatica calcisticamente parlando per i partenopei. Il presidente, prima di sparare a zero come suo solito, si faccia un esame di coscienza.

24 Maggio 2021 01:51 - Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2021 01:51
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi