08 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 07:58
CRONACA

Napoli: Arrestato un uomo gravemente indiziato del delitto di duplice tentato omicidio pluriaggravato avvenuto all’impianto sportivo “San Rocco”

18 Ottobre 2022 12:52 —

Questa mattina la Squadra Mobile e l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli, a carico di Musella Gennaro cl.2002, ritenuto gravemente indiziato del delitto di duplice tentato omicidio pluriaggravato.

In particolare, il 4 ottobre scorso. l’indagato, al termine di un incontro calcistico tenutosi all’impianto sportivo “San Rocco”, zona Miano, durante una lite per futili motivi avrebbe colpito con diversi fendenti due componenti della squadra avversaria provocando ad una vittima lesioni gravi consistite in “traumatismo del fegato con ferita aperta in cavità, lacerazione maggiore” con prognosi riservata ed all’altra lesioni consistite in “lesioni dei tessuti molli posteriori” con prognosi di 15 gg.

Dalle immediate attività d’indagine svolte al momento dei fatti il 4 ottobre scorso. è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto il padre dell’odierno indagato, Musella Giuseppe cl.1972, poiché avrebbe partecipato all’aggressione.

L’indagato è nipote di Maria Licciardi, storico e carismatico capo dell’omonimo clan, costituente, unitamente alle famiglie dei Contini e dei Mallardo, il vertice del cartello camorristico noto come Alleanza di Secondigliano.

18 Ottobre 2022 12:52 - Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2022 12:52
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi