14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 09:05
SPORT
Napoli: Calcio, lettera di un tifoso a Pepe Reina "questa volta tieni stretti i denti, e resta tra i pali. Perché non succede, ma se succede, sei storia di questa città #PepeRestaPerché
26 Agosto 2017 13:07 —

"Reina a 6 giorni dalla chiusura del mercato, valuta la proposta del PSG. Io adesso non so se Reina ha già deciso, non so neanche se ha già accettato, ma penso che chi professa il bene per una squadra, non rischia di lasciarla senza un'alternativa. E non si tratta di denaro. In un calcio come questo, dove comanda il Dio denaro, io neanche lo condanno. Fondamentalmente gli si è offerto un contratto dal Napoli con una cifra inferiore a quella che lui percepisce oggi. La famosa cena di fine anno della scorsa stagione, dove c'è stato quel malinteso col presidente, capisco che abbia potuto urtare il portiere. Capisco pure che ha vinto una Champions, una coppa del mondo, sente che a 35 anni ha ancora tanto da dare al calcio e non può abbassarsi ancora una volta lo stipendio, come fece dopo l'esperienza a Monaco, dopo essersi reso conto che non era giusto osservare Neuer dalla panchina e non giocare neanche mezzo minuto. Ti dimezzasti lo stipendio, tornando qui. "Sei tornato a casa" come recitava un Tweet di Benatia quando tornasti proprio 2 anni fa. Quando c'era da metterci la faccia per il Napoli, l'ha sempre fatto. Come in quel famoso Juve-Napoli di coppa Italia dello scorsa stagione, l'unico dello spogliatoio a metterci la faccia, neanche Hamsik lo fece. Fu proprio Pepe assieme a Giuntoli. Qualche punto l'abbiamo perso per "colpa sua", qualcun altro l'abbiamo guadagnato. Dovrebbe accettare il fatto che ormai è agli ultimi anni di carriera e che, o la chiude qui, o la chiude a Parigi. Non ci saranno più ripensamenti come quando andò al Bayern. Quest'anno al di là di come andrà, ci ha parlato lui in primis di un patto che ha fatto con gli altri calciatori che sono rimasti. Calciatori come Mertens, Callejon, Albiol, Koulibaly. Tutti hanno dichiarato che hanno rifiutato offerte importanti, per il patto dello spogliatoio fatto al termine della scorsa stagione: "Restiamo tutti, ancora un altro anno. Proviamo a vincere, poi ognuno per la propria strada". E allora perché Pepe? Perché lasciare la porta vuota del San Paolo, proprio all'ultimo giro di boa? I Napoletani sono andati spesso oltre alle tue uscite a vuoto, i Napoletani vanno oltre le qualità tecniche di un giocatore. Chi mostra attaccamento a questa maglia, sarà sempre amato, dentro e fuori dal campo. Questa volta tieni stretti i denti, e resta tra i pali. Perché non succede, ma se succede, sei storia di questa città. #PepeRestaPerché

Simone Davino

26 Agosto 2017 13:07 - Ultimo aggiornamento: 26 Agosto 2017 13:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi