12 Novembre 2019 - Aggiornato alle 06:14
CRONACA
Napoli: Continua l’attività di contrasto allo stratagemma delle targhe bulgare
26 Ottobre 2019 23:27 —

Continua l’azione di contrasto agli illeciti amministrativi avviata dagli agenti del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania, anche nei confronti dei veicoli che circolano nelle aree di pertinenza ferroviaria.

I poliziotti della Polfer di Napoli, nei giorni scorsi, hanno proceduto ad un altro sequestro amministrativo ai fini della confisca di un motoveicolo immatricolato all'estero con targa bulgara ma circolante in Italia in violazione delle vigenti prescrizioni normative.

Il mezzo, con targa straniera e intestato ad un cittadino bulgaro, si trovava in un’area attigua alla stazione centrale, condotto da un cittadino italiano che per questo motivo è stato sanzionato per violazione al Codice della Strada. I veicoli con targa straniera, infatti, non possono circolare in Italia se il conducente è residente sul territorio nazionale da più di 60 giorni. La legge consente, in deroga,  l’utilizzo di veicoli a noleggio qualora però siano intestati a società di noleggio con sede all’estero. In alcuni casi la normativa viene aggirata con lo stratagemma di utilizzare veicoli intestati a persone fisiche residenti oltre i confini nazionali. In tal caso scatta la sanzione e per il veicolo è previsto il sequestro con  la proposta di confisca. Anche in questa circostanza gli accertamenti degli agenti della Polizia Ferroviaria hanno permesso di rilevare l’anomalia e di procedere secondo la vigente normativa.

26 Ottobre 2019 23:27 - Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2019 23:27
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi