29 Novembre 2022 - Aggiornato alle 15:25
CRONACA

Napoli: Dissidi familiari “risolti” sparando. Carabinieri arrestano 22enne

27 Ottobre 2022 12:33 —

I Carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Napoli - Bagnoli hanno dato esecuzione all'ordinanza dispositiva degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di Michele Ortone, 22enne del posto già noto alle forze dell'ordine.

L'uomo è ritenuto gravemente indiziato dei reati di detenzione di un ordigno esplosivo artigianale, porto d'arma comune da sparo ed esplosione di colpi d'arma da fuoco.

Le indagini condotte dai carabinieri e coordinate dalla locale Procura della Repubblica hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'indagato in ordine a quanto accaduto lo scorso 4 maggio allorquando, nei pressi di una attività commerciale di viale Traiano, furono esplosi in aria diversi colpi d'arma da fuoco.

L'evento sarebbe riconducibile a dissidi familiari insorti poco prima tra due donne, parenti dell'indagato in quello stesso locale commerciale e, pertanto, si ritiene che l' accaduto sia riconducibile ad un intento intimidatorio.

Le immediate indagini dei militari dell'arma hanno anche permesso di rinvenire e sequestrare nell'abitazione dell'indagato un ordigno esplosivo ad alto potenziale offensivo.

27 Ottobre 2022 12:33 - Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2022 12:33
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi