19 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 09:50
SPORT
Napoli: E' sempre più forte l'assalto a James Rodriguez
09 Luglio 2019 18:17 —

All’assalto di James Rodriguez. Il Napoli ha rotto gli indugi ed ha deciso di chiudere l’affare per il colombiano. L’inserimento dell’Atletico Madrid nella trattativa, ha spinto la dirigenza partenopea a scendere pesantemente in campo e regalare ad Ancelotti il trequartista tanto chiesto. Giuntoli è partito alla volta di Madrid ed ha una sola missione; tornare a Napoli – anzi, Dimaro – con il contratto di James Rodriguez. Un po’ quello che aspettano tutti i tifosi, quelli tantissimi presenti in Trentino e gli oltre sei milioni sparsi nel mondo. De Laurentiis avrebbe deciso di aprire i cordoni della borsa; pronta l’offerta per accontentare il Real Madrid. Ben 42 milioni di euro più bonus, in modo da arrivare vicino ai 50 richiesti dalle merengues. Dal canto suo Florentino Pérez ha necessità di vendere il colombiano – Zidane gli ha ribadito come il ragazzo non faccia parte del progetto “blanco” – ma non vuole rinforzare i cugini colchoneri. Tutto, quindi, si sta allineando per il sì, con quel “James non è ancora nostro” pronunciato nella conferenza stampa di ieri da Carlo Ancelotti che sa quasi come una profezia. Con le merengues resta solo da limare la formula ed il pagamento; il club di Valdebebas vuole cessione definitiva – è rimasto scottato dal mancato riscatto da parte del Bayern Monaco – mentre il Napoli vorrebbe optare per prestito oneroso con obbligo di riscatto oppure acquisto con pagamenti dilazionati in tre esercizi. Situazioni facilmente risolvibili, con Jorge Mendes super impegnato per il buon esito della trattativa.

Solo dopo si andrà alla ricerca di un centrocampista – sta prevalendo la linea giovane e di talento, con Elmas ed Almendra i profili più seguiti – e di un profilo offensivo, con Icardi nel mirino.

A Dimaro, intanto, la squadra è arrivata al quinto giorno di allenamento. Ai microfoni della radio ufficiale, ha parlato Sebastiano Luperto, punto fermo di Re Carlo.

"Sono felice ed entusiasta di essere rimasto al Napoli. Devo tanto ad Ancelotti. Ci sono tanti giovani quest’anno in Trentino e stiamo lavorando con grande intensità. Sono felice di essere qui e di poter proseguire la mia strada in azzurro".

"Mister Ancelotti mi ha dato spazio lo scorso anno ed è stato di parola dicendo che voleva la mia conferma. Lavorare con lui è una esperienza unica. Ha vitno tutto sia da calciatore che da allenatore, sa darti tutte le indicazioni più giuste e poi umanamente è una persona eccezionale".

Come cambia la fase difensiva con Manolas?

“Abbiamo una coppia di centrali formidabile. Sono cresciuto tanto al fianco di Albiol, adesso imparerò tantissimo da Manolas. Insieme a Koulibaly credo cha siamo di fronte ad una delle coppie più forti in circolazione e ci permetteranno di difenderci bene ma anche di poterci proporre con maggiore fiducia in fase offensiva".

Hai già conosciuto Di Lorenzo all'Empoli. Che giocatore è?

"Con Giovanni ci ho giocato insieme e devo dire che fisicamente è fortissimo, è molto difficile superarlo nell'uno contro uno. Poi ha anche sviluppato la progressione, ha segnato più volte con l’Empoli e credo che sia pronto al grande salto".

Ancelotti ha indicato la strada: vincere attraverso la qualità. Che stagione sarà per il Napoli?

"Sarà certamente un campionato più equilibrato per quanto riguarda la concorrenza al vertice. Noi, dopo il primo anno con Ancelotti, siamo ancora più solidi, dobbiamo migliorare sotto alcuni aspetti ma c’è grande compattezza e consapevolezza delle nostre potenzialità".

"Il nostro obiettivo è vincere, ora conosciamo bene cosa vuole il mister e siamo pronti ad una grande stagione. Personalmente ho fortissime motivazioni, sono davvero felice di iniziare la nuova avventura. Sono anni che conosco questo ambiente e so benissimo cosa chiedono i tifosi alla squadra".

“L’entusiasmo che ci dà la gente ci carica ancora di più. Lo stiamo già sentendo qui a Dimaro e speriamo di viverlo in maniera ancora maggiore al San Paolo…”.

Giovanni Spinazzola

09 Luglio 2019 18:17 - Ultimo aggiornamento: 09 Luglio 2019 18:17
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi