15 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 05:25
CRONACA
Napoli: Follia a Barra. Lega la mamma e si chiude nell’armadio dove incendia i vestiti
10 Giugno 2018 11:49 —

Al 112 era arrivata una richiesta d’aiuto da un padre esasperato che chiedeva l’intervento dei Carabinieri in casa sua dove il figlio stava dando in escandescenze. Sul posto immediatamente i Carabinieri della Compagnia di Poggioreale a cui il richiedente ha spiegato che il figlio aveva dato di matto dopo che lui e la moglie lo avevano rimproverato per aver tardato al pranzo. Il giovane aveva dapprima urlato contro di loro, poi li aveva minacciati con un coltello a farfalla, infine aveva legato la madre al letto con cinture di cuoio e si era chiuso dentro casa con lei. I militari hanno prima provato, trattando dall’esterno dell’abitazione, a ricondurre il ragazzo alla ragione, poi al momento propizio, approfittando del fatto che la madre si era slegata ed aveva aperto una serranda, sono entrati in casa. Lì hanno tentato di bloccare il ragazzo che ha provato a ferirli con la lama e poi si è chiuso in un armadio da dove continuava a sferrare fendenti contro l’anta; ha persino incendiato i vestiti. In quei momenti concitati in un attimo i militari sono riusciti a bloccarlo ed hanno spento il principio d’incendio. Il 23enne è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a un Pubblico Ufficiale quindi tradotto a Poggioreale. Il coltello e le cinture sono state sequestrate.

10 Giugno 2018 11:49 - Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2018 11:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi