18 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 07:32
SPORT
Napoli: Marcia indietro del Salisburgo su Lainer. In attacco si pensa sempre a Benzema o Cavani ma Raiola pressa per portare Balotelli alla corte di Ancelotti
02 Luglio 2018 15:35 —

Stefan Lainer è diventato d’un colpo incedibile dal Salisburgo e, quindi, sembra non arriverà il nazionale austriaco con il Napoli che starebbe pensando ad una soluzione interna: Christian Maggio, esempio di fedeltà assoluta, da 10 anni all’ombra del Vesuvio, leader silenzioso dello spogliatoio. Il contratto del ragazzo è scaduto ufficialmente sabato scorso ma la dirigenza azzurra l’ha di fatto bloccato; la catena di destra, quindi, potrebbe essere la stessa vista nella scorsa stagione (Maggio, però, giocherebbe di più) ma anche vedere Alessandro Florenzi in caso di cessione di Elseid Hysaj. Intanto il Napoli, nell’attesa di definire gli ingaggi di Alex Meret (possibili visite mediche entro la fine della settimana), Orestis Karnezis e Fabian Ruiz, ha depositato in Lega i contratti di Simone Verdi ed Amato Ciciretti. Nelle scorse settimane parlavamo di un Napoli sempre più italiano; la nostra lingua madre potrebbe essere la più diffusa anche in attacco, perché Mino Raiola sta pressando Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli per Mario Balotelli. Il classe ’92 non si è presentato oggi a Nizza per il raduno; vuole tornare in Italia e, soprattutto, vuole il Napoli anche per avvicinarsi alla figlia Pia. C’è feeling tra l’attaccante e la città, così come è grande l’amicizia tra lui e Lorenzo Insigne, due tipini in grado di parlare la stessa lingua tecnica in campo e sempre lì a punzecchiarsi sui social. L’operazione desta perplessità solo per il carattere del ragazzo ma Raiola è pronto a garantire e firmare addirittura un contratto con clausole e penali elevate proprio riguardanti i comportamenti extracalcistici del giocatore. Dal punto di vista economico, invece, non ci sarebbero problemi; Super Mario si libererebbe dal Nizza per una cifra quasi irrisoria considerato il valore del ragazzo. Si tratta, infatti, di 10 milioni di euro da investire con contratto a quattro a stagione per l’attaccante ampiamente alla portata delle casse azzurre. Al momento, però, in attacco le prime due opzioni conducono sempre a Karim Benzema o Edinson Cavani.

Giovanni Spinazzola

02 Luglio 2018 15:35 - Ultimo aggiornamento: 02 Luglio 2018 15:35
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi