08 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 18:02
CRONACA

Napoli: Seicentomila euro di ammende e 4 aziende chiuse  in ‘Terra dei Fuochi’ in una vasta operazione interforze

17 Ottobre 2022 10:52 —

A seguito di costante controllo del territorio e delle arterie e vie di comunicazione principali e secondarie, nell’ultima settimana è stata condotta una vasta ed articolata operazione interforze in “Terra dei Fuochi” che ha portato alla chiusura di aziende, sequestro di aree e ad elevate sanzioni amministrative. 

Coordinati e diretti dal Vice Prefetto Filippo Romano, Esercito, ROAN della Guardia di Finanza e Forze di Polizia hanno individuato siti, aree ed aziende che sono state controllate nell’ambito di un’ampia e capillare operazione fra l’11 e il 16 ottobre.

Il Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, guidato dal Comandante del Terzo Reggimento Bersaglieri, ha pianificato, coordinato e condotto la “Green Heart”, operazione interprovinciale ed interforze che, con il deciso e determinato apporto delle Forze dell’Ordine e Polizie Locali, ha esitato in ammende per oltre 400 mila euro, alla verifica di 7 attività commerciali di cui 2 sequestrate, al controllo di 51 veicoli di cui 19 sequestrati, 7 persone sanzionate e 3 denunciate. A seguito di un costante e capillare controllo e monitoraggio del territorio, individuate le aree d’interesse dalle pattuglie a terra ed attraverso strumenti operanti nella terza dimensione dagli specialisti del “41° Cordenons” dell’Esercito Italiano, sono scattati, coordinati, i controlli a tappeto.

L’ 11 ottobre a Casoria con la Polizia Metropolitana di Napoli, il 12 ottobre a Casalnuovo con i Carabinieri della competente stazione territoriale ed i CC Forestali di Marigliano, il 13 ottobre  a Caserta con la Municipale ed i Vigili del Fuoco,  e il 16 ottobre  a Capodrise con i Carabinieri Forestali di Marcianise. Inoltre, nel corso di attività di controllo del territorio dell’Esercito, 2 individui, nei comuni di Terzigno e San Paolo Bel Sito, sono stati fermati e sanzionati per abbandono e illecito sversamento di rifiuti l’uno e per trasporto di rifiuti in assenza di formulario l’altro, con ammende quantificate in oltre 7 mila euro.

Inoltre nell’ambito degli Action Day settimanali, il 12 ottobre, con ordinanza dalla Questura di Caserta, nei comuni di Curti e Casapulla, i Bersaglieri del Terzo Reggimento, i Carabinieri di San Prisco e CC Forestali, Polizia Municipale di entrambi i paesi interessati, la Polizia Provinciale di Caserta e la Guardia di Finanza di Capua, supportati anche dai funzionari di ASL e ARPAC, hanno sequestrato due attività commerciali ed elevato sanzioni amministrative per 172 mila euro oltre che denunciato due persone.

Il 13 ottobre, con ordinanza della Questura di Napoli, nei comuni di Mugnano e Calvizzano, i Carabinieri di Marano e CC Forestali di Pozzuoli, Polizia di Stato, Esercito, Polizia Metropolitana e Municipale di Mugnano con la Guardia di Finanza di Giugliano, hanno effettuato controlli ed elevato sanzioni amministrative per quasi 19 mila euro.

L’azione costante ed incisiva dell’Esercito e delle Forze dell’Ordine che operano nella “Terra dei Fuochi” e che anche in questo caso hanno inferto un duro colpo nella lotta al contrastato dell’illecito smaltimento di rifiuti ed al fenomeno dei roghi nelle provincie di Napoli e Caserta, è la più forte risposta dello Stato alle istanze di cittadini, imprese che operano nella piena legalità, istituzioni locali ed associazioni di cittadini.

17 Ottobre 2022 10:52 - Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2022 10:52
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi