03 Giugno 2020 - Aggiornato alle 23:47
CRONACA
"Restiamo Assieme", così gli imprenditori campani mettono in campo la solidarietà
02 Aprile 2020 15:50 —

Si chiama "Restiamo Assieme” l’associazione no profit che sta unendo gli sforzi degli imprenditori campani per aiutare chi si trova in difficoltà a causa della pandemia. Presieduta da Barbara Preziosi, imprenditrice della comunicazione, l’associazione sta raccogliendo in questi giorni grosse quantità di generi alimentari di prima necessità, pacchi alimentari che vengono distribuiti nei quartieri più poveri di Napoli, quelli che ospitano migliaia di persone che a causa del virus non sanno più come sbarcare il lunario. Una rete di solidarietà che vede, tra l’altro, la collaborazione fattiva dei Salesiani di Napoli, della Caritas (attraverso l’Associazione La Tenda), dei Servizi Sociali dell’Area a Nord di Napoli e della Polizia Metropolitana di Napoli. E sono tante le aziende che hanno già risposto all’appello, fra queste i Supermercati DI.FRA.MA degli imprenditori Di Palo, Fratellanza, Margherita. E ancora: Gran Gusto della Famiglia Veneruso, Pomodori Ciro Flagella, la famiglia Massa della catena El Sombrero, Francesco Simone,  GT Holding Corporation di Barbara Giustiniani, S&Y cantieri navali, la GMP Salus centro medico polidiagnostico e tanti se ne stanno aggiungendo in queste ore. L’iniziativa di solidarietà si estende chiaramente a tutti i cittadini che ne hanno la possibilità che, se vogliono, possono sostenere l’azione di Restiamo Assieme con una donazione all’IBAN IT80T0711003400000000009382 (Banca di Credito Cooperativo di Napoli).

02 Aprile 2020 15:50 - Ultimo aggiornamento: 02 Aprile 2020 15:50
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi