21 Aprile 2021 - Aggiornato alle 10:07
SPORT
Roma-Napoli: 0-2. "Il ritorno di Ciro" di Giovanni Spinazzola
21 Marzo 2021 23:59 —

La settimana infernale, derubricata a complicata dopo il rinvio della gara con la Juve, si è chiusa in trionfo con due successi su due in altrettanti scontri diretti. Erano i giorni decisivi per i partenopei, considerata l’importanza delle sfide; in palio il quarto posto ed il proseguimento nella lotta per la zona Champions. Ebbene, gli azzurri si sono rilanciati alla grandissima, con due successi esterni consecutivi contro Milan e Roma. Vittorie pesantissime, arrivate in bello stile e negli scontri diretti che portano la firma soprattutto di Gennaro Gattuso. All’Olimpico, soprattutto nel primo tempo, si è vista una sola squadra in campo; il Napoli ha giganteggiato e meritato il successo, chiudendo la pratica giallorossa dopo appena 45 minuti. Sei gol in totale realizzati tra andata e ritorno, nessuno incassato dai partenopei che ora hanno anche il vantaggio degli scontri diretti a favore. Un dominio a Roma com’era accaduto sette giorni fa a Milano; è un Napoli ritrovato che può raggiungere qualsiasi obiettivo, soprattutto dopo il recupero di alcuni giocatori chiave. Difesa blindata nelle ultime due gare, un gioco spumeggiante ed una condizione fisica buona; Ringhio, poi, ha preparato la gara in maniera esemplare e chissà se ora qualcuno trovi ancora qualcosa da ridire. A centrocampo trovati i nuovi gemelli diversi; Fabian Ruiz e Demme sono ormai una coppia di fatto, a tutti gli effetti. L’ex Lipsia difende e copre ogni centimetro quadrato di prato verde, lo spagnolo smista palloni ed illumina il gioco, coadiuvato da Zielinski. In attacco, poi, è finalmente tornato anche Ciro Mertens. Il belga, con una doppietta, ha steso la Roma; due gol d’autore, come spesso gli capita all’Olimpico. Dries è arrivato a quota 100 gol in A, come solo Hamsik e Vojak e questo la dice decisamente lunga sull’importanza del 14 partenopeo. Ottimi, però, anche Insigne e Politano, con quest’ultimo autore dell’assist per il 2-0, un’azione semplicemente spettacolare, partita da Fabian Ruiz e che ha coinvolto anche il capitano, roba da stropicciarsi gli occhi, una sorta di grande bellezza del calcio. Ora la temuta pausa per le nazionali, con i calciatori che andranno per mezzo mondo; Gattuso avrà il fiato sospeso (l’ultima volta ha perso per tre mesi Osimhen), anche perché la settimana pasquale porterà il Crotone il sabato santo e la Juve il 7 aprile. Il momento è fondamentale, non è certo tempo di mollare la presa.

21 Marzo 2021 23:59 - Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2021 23:59
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi