04 Marzo 2024 - Aggiornato alle 09:27
SPORT

Milan-Napoli: "La Champions si allontana" di Giovanni Spinazzola

11 Febbraio 2024 23:45 —

Trasferta amara per il Napoli al Meazza. Contro il Milan gli azzurri incassano una sconfitta con il minimo scarto ma vedono allontanarsi il quarto posto attualmente in mano all’Atalanta, eppure se si tirano le somme al termine dei novanta minuti Di Lorenzo e compagni almeno un punto avrebbero meritato di portarlo a casa. In realtà sono stati gli episodi a incidere sul risultato finale, già perché se il Milan ha segnato la rete del successo creando anche un altro paio di occasioni nel secondo tempo, la squadra di Mazzarri ha colpito per ben due volte i pali della porta di Maignan, il secondo all’89’, sfiorando la rete almeno due volte. Pensate che nei primi quarantacinque minuti le due squadre hanno creato solo due azioni pericolose, il Napoli ha colpito il legno della porta rossonera mentre la squadra di Pioli è andata a segno sfruttando l’unica disattenzione della difesa partenopea. La solita amnesia che sta dannando questa squadra fin dalla prima uscita di questa stagione che sta costando molto caro. E’ successo al 25’ quando Leao ha servito in profondità Hernandez che tutto solo è entrato in area ed indisturbato ha trafitto Gollini in uscita disperata. Nessuno che ha cercato di frenarlo? No, nessuno! E dire che Mazzarri nel fermare la pericolosità degli attaccanti rossoneri si era premunito schierando una squadra più coperta con il 3-5-2 con Ostigard difensore in più e lasciando Simeone e Kvaratskhelia in attacco a sbrigarsela da soli scambiandosi anche di ruolo. Ebbene Ostigard e Rrahmani hanno sì bloccato Giroud e Pulisic rendendo inutili i cross soprattutto verso il francese, ma si sono trovati completamente spiazzati in quel minuto fatale lasciando aperta un’autostrada per il difensore rossonero che si è infilato indisturbato. Un minuto più tardi un gran tiro di Leao da fuori area ha costretto Gollini ad un gran volo ma poi più nulla fino al fischio d’intervallo. Nel secondo tempo il trainer azzurro ha tolto Ostigard e inserito Politano e l’esterno azzurro si è fatto subito vivo con un gran tiro da fuori che ha sfiorato il palo di Maignan. Il Milan ha premuto di più rispetto ai primi quarantacinque minuti ma è il Napoli a creare una ghiotta occasione al 54’ con Simeone che rubato il pallone a centrocampo s’involava verso l’area avversaria ma al momento della conclusione era troppo precipitoso e spediva la sfera oltre la traversa quando sarebbe bastato un po' più di freddezza e concentrazione per fare centro. Ancora quattro minuti più tardi ed era Lobotka che serviva di precisione Kvaratskhelia che partiva verso Maignan ma la difesa rossonere si salvava in angolo, ed ancora un minuto più tardi Politano faceva partire una sassata che sfiorava il palo della porta rossonera. Il Milan? Si rendeva pericoloso solo con un gran tiro di Leao da fuori area che lambiva la porta di Gollini. Ma l’occasione più eclatante si materializzava all’89’ allorquando Lindstrom partiva sulla sinistra si liberava di due difensori entrava in area e faceva partire un cross velenoso su cui interveniva Simic sfiorando una clamorosa autorete colpendo il palo della propria porta. Sulla respinta si avventava Anguissa e Maignan con una prodezza evitava la capitolazione. Tutto ciò per evidenziare l’andamento di una gara che poteva finire tranquillamente con ben altro risultato. Ora, si può dissertare sul prudente schieramento messo in campo da Mazzarri, sul tardivo inserimento di Lindstrom, su un più aggressivo atteggiamento del Napoli facendo entrare Ngonge invece di Raspadori (l’ex veronese è entrato all’87’ a che pro? n.d.r.) ma è innegabile che gli episodi e l’andamento della gara che abbiamo narrato dicono che il Napoli è tornato a casa con una sconfitta che non meritava. E’ andata così ed ora lo sguardo va subito al prossimo impegno contro il Genoa per un pronto riscatto.

11 Febbraio 2024 23:45 - Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio 2024 23:45
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi