21 Aprile 2024 - Aggiornato alle 14:22
SPORT

Napoli-Verona: 0-0. Le pagelle di Giovanni Spinazzola

15 Aprile 2023 21:40 —

Meret 6: Una sola parata in tutta la partita nel primo tempo su tiro di Lasagna, è anche merito suo se Ngonge al 90’ lanciato solo in contropiede tira fuori, restando immobile disorienta il giocatore veronese nella conclusione.

Di Lorenzo 6,5: Come contro il Milan è lui a creare l’occasione più pericolosa per il Napoli prima dell’ingresso in campo di Osimhen.

Kim 7: Impeccabile la sua partita difensiva annullando ogni velleità di creare pericoli dei veronesi. Molto apprezzate le sue discese palla al piede fino al limite dell’area avversaria.

Juan Jesus 7: Preciso negli interventi non lascia spazio alle punte rendendo inoffensiva ogni trama giallobleù.

Olivera 6,5: Non spinge sulla fascia come Mario Rui in compenso nessuna sbavatura sulla linea difensiva

Anguissa 6,5: Due fiondate sulla destra culminate con cross molto insidiosi avrebbero meritato sorte migliore, ma Osimhen non era ancora entrato in campo.

Demme 6: Buona la sua partita al rientro dal primo minuto dopo tempo immemore. Si distingue più per le sue doti di incontrista che per quelle di rifinitore

(Dal 64’ Zielinski 6,5: Tutt’altro piede e tutt’altro ritmo rispetto al suo compagno e il Verona comincia a soffrire.)

Elmas 5: Schierato da Spalletti a chiudere il trio di centrocampo non riesce a dare incisività alle azioni di attacco in una gara anonima.

(Dal 73’ Lobotka 6,5: Dal suo ingresso in campo la squadra cambia completamente marcia e il gioco prende un'altra efficacia. Purtroppo è entrato troppo tardi.)

Politano 6,5: Si danna come un ossesso sulla fascia creando seri grattacapi alla difesa veronese, forse se il Napoli avesse giocato di più sulla destra probabilmente si sarebbero create più occasioni pericolose, specialmente nel primo tempo.

(Dall’84’ Zedadka s.v.)

Raspadori 5: Schierato come punta centrale da Spalletti ha fornito una prova mediocre. Buon impegno ma in area si è fatto sempre anticipare da un difensore avversario. Gioca troppo fuori area creando un vuoto al centro.

(Dal 73’ Osimhen 7: Entra lui e la situazione in attacco cambia improvvisamente. Il Napoli diventa improvvisamente efficace ed è sfortunatissimo all’ 82’ quando un suo gran tiro si stampa sulla traversa a portiere battuto)

Lozano 5: Una prova opaca anche per lui, probabilmente paga anche la sofferenza a giocare in una posizione non sua. Solo una volta riesce finalmente a saltare il proprio avversario creando una situazione pericolosa, troppo poco.

(Dal 64’Kvaratskhelia 6: Ci mette un po' a carburare ma i minuti passano inesorabilmente. Così come contro il Milan un netto fallo subito al limite dell’area dà origine al contropiede che per un soffio non provoca una colossale beffa per gli azzurri)

15 Aprile 2023 21:40 - Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2023 21:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi