26 Febbraio 2024 - Aggiornato alle 17:56
CRONACA

Napoli: Ambulanza bloccata da auto in sosta selvaggia in pieno centro storico. I residenti “Parcheggiata da due settimane, inviate pec senza risultato” - VIDEO

06 Gennaio 2024 14:11 — Borrelli (Avs): “Sia rimossa immediatamente, inaccettabile mancata risposta a segnalazione cittadini. Tolleranza zero per sosta selvaggia e più controlli per auto con targa straniera”.

Il passaggio di un’ambulanza impegnata in attività di soccorso in vico Storto Purgatorio ad Arco, in pieno centro storico, è stato impedito da un’auto in sosta selvaggia. La video – denuncia inviata dai residenti al deputato di Alleanza Verdi – Sinistra Francesco Emilio Borrelli testimonia l’assurdità dell’accaduto. I cittadini hanno riferito al deputato che “Da due settimane segnalano alle autorità attraverso l’invio di pec  la presenza dell’auto parcheggiata senza ottenere alcuna risposta risolutiva e concreta”.

“Quell’auto deve essere rimossa immediatamente e il suo proprietario va identificato e sanzionato come merita. La circostanza che abbia una targa straniera conferma le tante perplessità sul boom di auto estere che circolano nella nostra città e sono spesso protagoniste di incredibili episodi di pirateria stradale. Un fenomeno in continua ascesa sul quale bisogna indagare a fondo. Trovo inaccettabile il silenzio e il mancato intervento di chi è preposto  a dare ascolto alle legittime segnalazioni dei cittadini, in modo particolare quando viene messa a rischio la sicurezza degli stessi. Impedire il passaggio a un’ambulanza significa mettere a rischio la vita altrui. Serve tolleranza zero contro la sosta selvaggia. L’inciviltà va combattuta con ogni mezzo, specie  se compromette la sicurezza altrui”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, deputato di Alleanza Verdi – Sinistra a cui i residenti di vico Storto Purgatorio ad Arco hanno chiesto aiuto.

Link al Video https://www.facebook.com/watch/?v=1527339814695323

06 Gennaio 2024 14:11 - Ultimo aggiornamento: 06 Gennaio 2024 14:11
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi