26 Febbraio 2024 - Aggiornato alle 18:47
CRONACA

Napoli: Arrestato lo sparatore di Vico Lungo San Matteo

27 Gennaio 2024 10:41 —

Ieri, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di G. C. ritenuto gravemente indiziato dei reati di lesioni personali, aggravate anche dalle modalità mafiose, porto e detenzione di arma comune da sparo.

La misura cautelare è stata emessa all’esito delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli e condotte dalla Squadra Mobile in relazione al ferimento di un uomo, a colpi d’arma da fuoco, avvenuto il 7 novembre 2022 nella zona dei Quartieri Spagnoli.

Dalle attività investigative svolte è emerso che, nell’ambito delle fibrillazioni che si sono registrate in quel periodo tra gruppi criminali insistenti nella zona dei Quartieri Spagnoli, la sera del 7 novembre l’indagato - che viene ritenuto legato al gruppo criminale riferibile a Masiello Vincenzo alias O’cucù, attualmente detenuto per reati associativi (mentre la vittima è ritenuta contigua alla famiglia criminale dei Mazzanti) -  avrebbe incrociato in Vico Lungo San Matteo la vittima e le avrebbe esploso contro almeno cinque colpi d’arma da fuoco diretti gli arti inferiori, provocandole  una frattura esposta alla gamba destra.

Inoltre, nella serata del 9 novembre 2022 l’indagato, per eludere un controllo di polizia, avrebbe consegnato un’arma comune da sparo ad un soggetto minorenne affinché la occultasse.

27 Gennaio 2024 10:41 - Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2024 10:41
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi