21 Aprile 2024 - Aggiornato alle 10:04
MONDO ANIMALE

Napoli: Giovane esemplare di lupo salvato e rimesso in libertà dal Centro Recupero Animali Selvatici “Federico II” (CRAS) in collaborazione con il Servizio veterinario dell'ASL Napoli 1 Centro

23 Febbraio 2024 18:15 —

Sta bene e i giorni scorsi è stato rilasciato in natura, in un’area del Parco Nazionale del Cilento del Vallo di Diano e Alburni, un esemplare di lupo (Canis lupus italicus Altobello, 1921).

Il lupo, maschio di circa 2 anni, era stato rinvenuto dai Carabinieri del Reparto Parco Nazionale del Cilento del Vallo di Diano e Alburni in una zona ricadente all’interno dell’area protetta, intrappolato in un “laccio metallico” presumibilmente posizionato da bracconieri. 

Immediatamente il lupo è stato trasportato, tramite i Servizi Veterinari dell’ASL di Salerno, allertati dai Carabinieri, presso il Centro Recupero Animali Selvatici (CRAS) “Federico II” – Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali con sede operativa presso il Presidio Veterinario ASL Napoli 1 Centro, dove è giunto stremato ed in stato di shock a causa della lunga condizione di immobilità forzata, con ferite lacero contuse, presumibilmente causate dallo sforzo esercitato nel tentativo di liberarsi. Qui ha ricevuto cure medico￾veterinarie specialistiche che gli hanno permesso il completo recupero clinico. Infatti dopo un lungo ed impegnativo percorso riabilitativo e i dovuti approfondimenti diagnostici, incluse indagini genetiche che hanno  confermato l’appartenenza alla popolazione selvatica (Canis lupus italicus Altobello, 1921), il lupo ha ripreso 
a correre sulle sue zampe, ritrovando la libertà.

23 Febbraio 2024 18:15 - Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2024 18:15
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi