26 Maggio 2024 - Aggiornato alle 08:16
CRONACA

Napoli: Parco Grifeo, si rifiuta di pagare il parcheggiatore abusivo e gli squarciano i pneumatici

22 Aprile 2024 11:09 —

Se non paghi il pizzo per la sosta ai parcheggiatori abusivi magari finisce che ti danneggiano l’auto. Ad esempio che ti squarcino i pneumatici.

Succede sempre più spesso a Napoli i ed è proprio quello che è capitato ad un residente del Parco Grifeo che si è rivolto al deputato dell’allenza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli: 

“In quella strada comunale un’intera famiglia, nota a tutti i residenti del parco, esercita l’attività di parcheggiatori abusivi. Molti residenti che sostano con le auto nel parco “donano” infatti danaro a questi soggetti discutibili in cambio di protezione. In realtà si tratta di pizzo. Chi non lo fa, tra cui il sottoscritto, può essere soggetto ad atti vandalici quali forature di pneumatici, rotture di finestrini, graffi o furti. Ora che sono iniziati i lavori a via del parco Margherita la situazione si è esasperata ulteriormente: l’aumento delle auto in sosta al parco Grifeo si è tradotto in un aumento di atti vandalici ai danni delle auto di proprietà di chi il pizzo non lo paga.”

“Giorno dopo giorno riceviamo la conferma che le nostre denunce, portate avanti da anni ed anni, hanno non solo senso ma la priorità. Molti soggetti che gestiscono la sosta abusiva sono dei veri e pari delinquenti al soldo dei clan e quindi, adottando il metodo camorristico, ricorrono all’intimidazione, alla sopraffazione e alla violenza per ottenere quel che vogliono. Per questi elementi non può esserci altra punizione diversa da quella detentiva ma affinché questo accada, prima ancora che i cittadini continuino a subire ricatti e soprusi, bisogna introdurre per i parcheggiatori abusivi il reato di tipo penale e non solo amministrativo. Se non si fa questo sarà molto complicato portare il fenomeno all’estinzione.”- queste le parole di Borrelli.

22 Aprile 2024 11:09 - Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2024 11:09
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi