29 Febbraio 2024 - Aggiornato alle 23:49
CRONACA

Napoli: Prefetto incontra il Presidente e il Componente del Collegio del Garante nazionale dei diritti dei detenuti

03 Febbraio 2024 15:49 —

Nella mattinata di ieri, presso il Palazzo di Governo, il Prefetto di Napoli, Michele di Bari, ha incontrato il Prof. Felice Maurizio D’Ettore, Presidente del Collegio del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale e il Componente, Avv. Irma Conti, nominati dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 21 dicembre scorso.

Il Prefetto ha formulato i migliori auguri di buon lavoro al Garante. L’organismo è fortemente impegnato nei confronti delle persone sottoposte alla privazione della libertà personale e nella verifica del rispetto delle norme nazionali e delle convenzioni internazionali sui diritti umani ratificate dall’Italia. E’ altresì molto attivo nella promozione di ogni utile forma di collaborazione con i garanti territoriali e con altre figure istituzionali competenti nella materia.

L’azione del Garante si esplica non solo negli istituti di prevenzione e pena per adulti e per minori, ma anche nelle residenze per l’esecuzione della misura di sicurezza e nelle strutture sanitarie destinate ad accogliere le persone sottoposte a misure di sicurezza detentive, nelle comunità terapeutiche e di accoglienza o comunque nelle strutture pubbliche e private dove si trovano persone sottoposte a misure alternative o alla misura cautelare degli arresti domiciliari nonché presso le camere di sicurezza delle forze di polizia, nei centri di permanenza e per tutte le questioni rilevanti delle persone immigrate.

Il Prefetto, il Presidente ed il Componente del Collegio del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale hanno concordato di avviare una proficua collaborazione, programmando a breve ulteriori riunioni di carattere istituzionale, anche rispetto a progettualità condivise.

03 Febbraio 2024 15:49 - Ultimo aggiornamento: 03 Febbraio 2024 15:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi