21 Aprile 2024 - Aggiornato alle 14:14
CRONACA

Napoli: Prova a ingoiare cocaina ma i Carabinieri lo salvano e poi lo arrestano. 35enne in manette, denunciata la moglie

22 Febbraio 2023 11:40 —

Giuseppe Rinaldi era in casa quando i Carabinieri del nucleo operativo di Napoli Stella hanno bussato alla sua porta. Con lui anche la moglie e i due figli.

E poggiate su un tavolo un involucro di carta contenente cocaina e 2 dosi della stessa sostanza.

La reazione è stata immediata. Il 35enne delle “case nuove” ha agguantato le dosi e le ha messe in bocca. I militari hanno provato ad evitare che ingerisse la cocaina, soprattutto per risparmiargli dolori atroci.

Rinaldi non era dello stesso avviso e ha serrato la mandibola proprio mentre le dita di uno dei Carabinieri ha afferrato la droga.

Il potenziale pericolo per la salute del 35enne è stato scongiurato, non la ferita alla mano del militare.

La donna non è rimasta a guardare. Ha raccolto la restante parte di droga e ha provato a sottrarla al sequestro.

Rinaldi è finito in manette, dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Ora è in carcere. La moglie, 32enne, è stata denunciata per gli stessi reati. Nel bilancio del sequestro anche 523 euro in contante ritenuto provento illecito.

22 Febbraio 2023 11:40 - Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2023 11:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi