01 Marzo 2024 - Aggiornato alle 08:13
CRONACA

Napoli: Rapinatori seriali arrestati dalla Polizia. Sono un ivoriano, un liberiano e una tunisina sottoposta all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

13 Febbraio 2023 10:22 —

La Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di tre extracomunitari, A.I., liberiano classe ’70, per cui è stata disposta la custodia cautelare in carcere, S.K., ivoriano classe ’88 per cui è stata disposta la sottoposizione agli arresti domiciliari e F.S., tunisina classe ’58, per cui è stato previsto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Nei fatti, i tre extracomunitari si sarebbero resi responsabili di una serie di rapine – almeno cinque sono stati gli episodi ricostruiti dagli investigatori della Squadra Mobile di Napoli - che hanno interessato la zona del centro storico e di Corso Umberto I, commesse tutte col medesimo modus operandi.

I tre, difatti, erano soliti seguire le vittime mentre rincasavano, per poi aggredirle nel momento in cui si accingevano ad entrare nel portone delle loro abitazioni, consumando la rapina e minacciando le vittime con armi da taglio.

In uno di questi episodi, inoltre, avrebbero anche usato violenza ad una giovane studentessa universitaria.

A conclusione di immediata attività info-investigativa articolatasi attraverso l’acquisizione e l’analisi delle immagini offerte dagli impianti di videosorveglianza presenti in zona.

Sono stati acquisiti gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati che, tra l’altro, a seguito di individuazione fotografica, sono stati riconosciuti dalle vittime.

13 Febbraio 2023 10:22 - Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2023 10:22
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi