04 Marzo 2024 - Aggiornato alle 02:33
CRONACA

Napoli: Studente investito al Corso Garibaldi, l’auto pirata sfrecciava a più di 100 all’ora schiantandosi contro le vetture in sosta -VIDEO

25 Gennaio 2024 14:05 — Il video denuncia shock delle videocamere di sicurezza. Borrelli: “Strade che di sera diventano piste da corsa. Fermiamo questa follia che provoca sempre più vittime”.

Andava a più di 100km/h nel centro cittadino l’auto che ha investito lo studente 21enne mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali al C.so Garibaldi a Napoli.

Lo denunciano alcuni testimoni e dei residenti della zona, che si sono rivolti al deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli, l’auto pirata sfrecciava all’impazzata tanto da aver scaraventato la vittima dall’altra parte della strada e da prendere in pieno diverse auto in sosta, come si vede in un filmato preso dalle videocamere di sicurezza esterne di un supermercato e inviato al deputato. 

“Io non conosco il ragazzo investito ma ho visto il video da alcune telecamere di sorveglianza ed è stato traumatico. Non sarebbe possibile far installare dei dossi con rialzo al corso Garibaldi? Corrono davvero troppo, non c’è un limite, non hanno freni, non rispettano nulla, la sera diventa una pista da corsa.  Al posto di quel ragazzo potevo esserci io o qualcuno della mia famiglia.”- ha raccontato uno dei testimoni.

“Sembra chiaro che anche stavolta la causa dell’incidente sia legata alla velocità di marcia troppo elevata, all’imprudenza e all’irresponsabilità. Ragion per cui si dovrà intervenire duramente contro l’investitore. Bisogna mettere fine alla follia e a queste stragi, il codice della strada va riformato. Ci uniamo all’appello dei residenti richiedono dei dossi e dei dispositivi di sicurezza al C.so Garibaldi e in tutte quelle strade a rischio. Bisogna far presto. I centri cittadini non sono piste di formula 1 dove correre a tutta velocità”- ha dichiarato Borrelli.

Link al Video https://www.facebook.com/watch/?v=363173446432982

25 Gennaio 2024 14:05 - Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2024 14:05
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi