29 Febbraio 2024 - Aggiornato alle 23:50
CRONACA

Napoli: Sulle tracce degli aggressori del 17enne alla Galleria Umberto I, uno di loro se ne vanta su Tik Tok. È un assist agli inquirenti - VIDEO

29 Novembre 2023 10:02 — Borrelli: “Si consegnino, tanto li prenderanno a breve. I giovani perbene succubi della violenza dilagante, le cose vanno cambiate e subito.”

Si potrebbe essere ad una svolta per le indagini sull’accoltellamento del ragazzo 17enne di Ponticelli avvenuto lo scorso sabato sera alla Galleria Umberto I di Napoli.

Uno dei presunti otto aggressori che hanno accerchiato la vittima avrebbe postato su Tik Tok un video nel quale si vanta di sentirsi orgoglioso quando «ti faccio paura». Un passo falso che potrebbe consentire agli inquirenti- nel cui mirino sono finiti dei giovanissimi di Marianella-  di ricostruire le dinamiche dell’accaduto. Il video dopo la fuga di notizie è stato rimosso dalla piattaforma ma oramai era troppo tardi.

“Crediamo che a questo punto gli aggressori abbiano le ore contate. Io e la madre di Francesco li abbiamo esortati a costruirsi, non lo hanno fatto. Sarebbe meglio per loro consegnarsi alle forze dell'ordine di loro spontanea volontà, altrimenti sarà peggio, tanto comunque verranno presi. “- commenta il deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli che già aveva denunciato l’episodio ed offerto il proprio supporto alla madre della vittima - ”C’è da porsi una domanda: possono i nostri ragazzi, quelli  perbene, che studiano, lavorano, rispettano le regole, continuare a vivere in questo clima di terrore ed essere soggiogati da chi fa della violenza il proprio credo la a propria ossessione, tanto da essere motivo di vanto sui social?

Qualcosa, cioè molto- deve cambiare. Rieducare, questa è la parola d’ordine. Per farlo: interventi sulle famiglie dei ragazzi violenti, pene molto più severe, riforma delle leggi e contrasto alla mentalità omertosa che sta uccidendo Napoli”.

Link al VIDEO https://www.facebook.com/watch/?v=729493545724460

29 Novembre 2023 10:02 - Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2023 10:02
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi