17 Aprile 2024 - Aggiornato alle 11:53
MONDO ANIMALE

Napoli: Tutela degli animali, accordo Comune-Asl per la gestione condivisa del canile “La Collina di Argo”

29 Marzo 2024 16:30 — Previste anche iniziative per promuovere la corretta tenuta dei cani domestici. A breve la nomina del Garante.

Il Comune di Napoli stringe un patto con l’Asl Na1 Centro per la gestione del canile municipale “La Collina di Argo”.

L’accordo, approvato dalla Giunta Comunale su proposta del sindaco Manfredi, prevede un modello innovativo di gestione condivisa della struttura di ricovero per cani di via Janfolla, della quale l'Asl assumerà la direzione sanitaria garantendo il governo e la responsabilità sanitaria degli animali ricoverati.

Attraverso quest’azione sinergica verranno assicurate le migliori condizioni di vita ai cani ospiti del centro e si getteranno le basi per una riduzione dei costi di gestione della struttura pubblica. La collaborazione interistituzionale, inoltre, punta a sviluppare nuove funzioni grazie alla riqualificazione dell’area limitrofa a “La Collina di Argo” con area picnic, agility dog, aree sgambamento e orti urbani, progetto realizzato dal Comune grazie ad un finanziamento del Ministero dell’Interno.

L’idea di fondo è ampliare il raggio di azione garantendo non solo la migliore accoglienza ai cani ospiti della struttura, ma anche offrendo ai proprietari di animali le indicazioni per la loro migliore tenuta. Questa specifica parte dell’accordo prevede iniziative rivolte alle famiglie ed alle scuole. Allo stesso tempo, l’accordo di collaborazione si propone il contrasto al randagismo, la promozione delle adozioni dei cani e iniziative finalizzate all’incentivazione della pet therapy a beneficio di persone affette da particolari patologie e alla prevenzione delle malattie trasmissibili all’uomo dai cani.

Nelle attività di gestione sanitaria del canile e in quelle di promozione e informazione sarà coinvolto anche il Centro di Riferimento Regionale per l’Igiene Urbana Veterinaria. Intanto, un primo esempio di sinergia arriva dalla soluzione trovata per il caso di tre cani di proprietà di un clochard. L’uomo non potrà occuparsene perché dovrà essere sottoposto ad un ricovero ospedaliero. Il Comune, con il supporto del servizio veterinario dell’Asl, si sta occupando del ricovero dei cani - uno di grossa taglia, due di taglia media di cui una femmina sterilizzata - presso il canile comunale “La collina di Argo”. L’accoglienza provvisoria presso la struttura comunale è una soluzione che è stata apprezzata dallo stesso padrone dei cani, certo di lasciare in mani sicure gli amici da cui è restio a separarsi.

L’attenzione dell’Amministrazione comunale verso gli animali è confermata anche dalla delibera approvata nella riunione di Giunta di giovedì scorso con la quale – su proposta del sindaco – sono stati ridefiniti i requisiti e le funzioni del Garante per la Tutela degli Animali che sarà nominato dal sindaco a seguito di un avviso pubblico per la raccolta delle candidature. Tra i suoi compiti rientrano, tra l’altro, ricevere segnalazioni da chiunque venga a conoscenza di comportamenti lesivi dei diritti degli animali, segnalare all’autorità giudiziaria fatti configurabili come reati, promuovere campagne di sensibilizzazione e di informazione e segnalare alla Giunta e al Consiglio comunale l’opportunità di adottare provvedimenti anche alla luce delle novità normative regionali, nazionali ed europee.

29 Marzo 2024 16:30 - Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2024 16:30
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi