13 Giugno 2024 - Aggiornato alle 21:10
CRONACA

Napoli: Varcaturo, violenza domestica, donna e figlio si barricano in bagno dopo le botte. Ex marito convivente arrestato dai Carabinieri

09 Agosto 2023 21:17 —

I colpi si potevano sentire dalla strada. Un rumore secco, violento, accompagnato da insulti terribili e minacce di morte. Pugni e calci contro la porta del bagno di un’abitazione in località Varcaturo. Barricati all’interno, terrorizzati, una donna con uno dei due figli. A tentare di sfondare la porta l’ex marito convivente di 55 anni.

La donna era riuscita a chiamare il 112 con la voce rotta dal pianto. L’uomo l’aveva picchiata ancora una volta, la scintilla ancora una volta futile e innescata anche dall’abuso di alcolici. Reduce da ben 5 ictus la vittima era preda delle reazioni inconsulte dell’uomo con cui aveva appena concluso la separazione.

A farne la spesa anche i due figli di 14 e 11 anni, uno di questi disabile. I Carabinieri della stazione di Varcaturo hanno raggiunto l’abitazione guidati dalle urla strazianti delle vittime e dell’uomo.

Lo hanno bloccato mentre prendeva ancora a pugni la porta. Poco prima aveva sfondato quella della camera dell’altro figlio, quello disabile, preso violentemente a schiaffi. Ora è in carcere, in attesa di giudizio.

La vittima è stata prima curata e poi accompagnata in caserma. Lì ha descritto e denunciato tutte le terribili vicende che avevano subìto lei e i suoi figli a causa dell'uomo.

09 Agosto 2023 21:17 - Ultimo aggiornamento: 09 Agosto 2023 21:17
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi