22 Giugno 2024 - Aggiornato alle 17:38
CRONACA

Napoli: Incendia 5 campane per la raccolata differenziata in centro città e ingaggia una violenta colluttazione con i Carabinieri che lo arrestano

16 Giugno 2023 11:07 —

Cassonetti in fiamme in punti diversi del centro città, lungo via Toledo, in Piazza del Gesù Nuovo. E ancora in piazza Matteotti e piazza Salvo D’Acquisto. Dietro gli incendi la stessa mano, quella di Michele Donnarumma, 43enne napoletano già noto alle forze dell’ordine.

L'uomo è stato ripreso dalle tante telecamere installate nel centro storico, tra queste anche quella della Caserma Pastrengo, sede del Comando provinciale carabinieri di Napoli.

Le pattuglie hanno ricevuto in tempo reale la sua immagine e dopo qualche minuto, i Carabinieri della compagnia di Bagnoli, di passaggio in via Medina, lo hanno riconosciuto.

Quando lo hanno fermato, insieme ad altri militari di rinforzo, Donnarumma si è opposto con violenza.

E’ così finito in manette e dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e dell’incendio di 5 campane per la raccolta differenziata.

E’ ora in attesa di giudizio.

16 Giugno 2023 11:07 - Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2023 11:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi